Eric Schmidt: «tra sei mesi Android Market batterà App Store»

eric schmidt google leweb

Non le manda a dire Eric Schmidt, Executive Chairman di Google nel suo intervento a Le Web 2011 a Parigi. Le sue parole hanno dimostrato la grande fiducia nutrita verso Android che è destinato a superare iOS soprattutto riguardo l'attenzione rivolta da parte degli sviluppatori.

Schmidt afferma, causando il gelo nella sala, che «Android è davanti ad iPhone» e non si tratta di un'imitazione del sistema operativo mobile di Apple, anche perché «Android è stato fondato prima dell'iPhone» e forte dei 200 milioni di telefoni Android in uso e dei 550 mila in corso di attivazione nei prossimi sei mesi il mercato supererà quello delle applicazioni di iOS.

Android sarà più evoluto di iOS, più "aperto", più performante anche se con interfaccia poco fluida. Ma come mai l'avvento di Flipboard per iPhone è accolto da ovazione mentre lo sviluppo della stessa applicazione per la piattaforma mobile di Google forse non avverrà mai? Apple ha saputo attirare l'attenzione degli sviluppatori sul proprio sistema di distribuzione centralizzato che garantisce un facile e comodo acquisto da parte dell'utente che si traduce in un cospicuo guadagno per chi produce l'app.

Schmidt continua il suo intervento (disponibile integralmente nel video dopo il salto) elogiando l'integrazione con i servizi Google: Gmail, Apps, Plus, Music, Maps. Fondere social e local sarà la chiave del successo e del sorpasso su iOS.


Tutte le interessanti nuove applicazioni saranno una combinazione di social, mobile e locale.
Sociale, mobile e locale sono stati concetti concreti per l'essere umano negli ultimi 10 mila anni e non penso che cambierà mai.

Così sarà nel nuovo Android Ice Cream Sandwich. Anche Apple "aprirà" al social il proprio iOS integrando altri servizi come ha già fatto con Twitter in iOS 5.0? Vedremo Foursquare integrato nella futura versione 5.1?

Via | CNet
Photo | youtube.com/leweb

Vota l'articolo:
3.00 su 5.00 basato su 22 voti.  

I VIDEO DEL CANALE TECNOLOGIA DI BLOGO