Galaxy S6 VS. iPhone 6: chi copia da chi?

Samsung ha presentato al mondo i suoi ultimi modelli di smartphone. La somiglianza con iPhone 6 è palese, ma non è sempre scontato chi abbia copiato da chi.

iphone6_vs_samsungGalaxys6

Ora che Samsung ha lanciato ufficialmente Galaxy S6 e Galaxy S6 Edge, sul Web e sui social network è partito il tormentone: Samsung, come al solito, si è "ispirata" alla sua musa preferita. Ma è davvero così che stanno le cose? Un po' sì, diciamolo subito; ma talvolta anche il maestro finisce con l'imitare un po' l'allievo. Ecco chi ha copiato da chi.

Design

Tana per Samsung. Per quanto concerne le forme del suo ultimo smartphone (esclusion fata per l'Edge, anche se è noto che Apple abbia brevettato diversi ipotetici iPhone con display curvo), è indubbia una certa somiglianza con l'iPhone. I bordi sono arrotondati, e le estremità smussate, come sul telefono Apple, e i materiali virano dalla plastica al più pregiato binomio Gorilla Glass 4 e metallo.

Sul fondo si trovano speaker cuffie, porta di ricarica e griglia speaker, esattamente come su iPhone. Il lato posteriore, invece è molto diverso; la fotocamera è incastonata al centro della scocca, e sporge come su iPhone (anzi, 3 volte di più); la stranezza, tuttavia, è per gli utenti Apple perché per quelli Samsung è la norma. Le bande ai lati, infine, sono posizionate in modo diverso ma richiamano evidentemente alle scelte estetiche della mela.

Per quanto concerne il display, il Galaxy S6 vanta un Super Amoled da 5,1" con risoluzione di 2560 x 1440 pixel e una densità di 577 ppi, laddove iPhone 6 si ferma a 1334 x 750 pixel e 326 ppi spalmati su 4,7" o 5,5" nel Plus. Ma su questo fronte la ritardataria è Apple: i display più ampi esistono su Android da molto più tempo.

I colori della scocca sono molto simili, al netto degli svolazzi del marketing: Bianco Perla, Nero Zaffiro e Oro Platino, cui si aggiungono Blu Topazio per l’S6 e Verde Smeraldo per l’Edge. L'iPhone 6, invece, si ferma a Argento, Oro e Grigio Siderale.

Caratteristiche Tecniche

I sensori di impronte digitali di Samsung non hanno mai retto il peso del confronto con gli omologhi Apple. Col Galaxy 6S, invece, non è più necessario scorrere il polpastrello sul sensore: si poggia il dito proprio come col Touch ID. Ma Apple c'è arrivata molto prima.

Una delle conseguenze di questa novità tecnologica è Samsung Pay, il sistema di pagamento contactless della società sudcoreana. Un altro terreno su cui Apple è arrivata prima e con risultati migliori.

Espandibilità e Interfaccia

Con l'S6, Samsung rinuncia all'espandibilità e dice addio allo slot SD; e in più, elimina pure la batteria removibile, uno dei suoi storici cavalli di battaglia, e una delle ragioni per cui prendeva in giro Apple.

Infine, segnaliamo un'altra piccola somiglianza nell'interfaccia grafica. In iOS 8, Apple ha infilato i contatti con cui interagiamo più di frequente nel menu Multitasking; col Galaxy S6 Edge, Samsung ha adottato una scelta simile: le foto dei contatti finiscono in dei cerchietti. Solo che, a differenza dell'iPhone, qui sono visualizzate anche notifiche e notizie, e in più è possibile personalizzare maggiormente l'interfaccia.

Samsung Galaxy S6 Edge al MWC 2015, caratteristiche ed immagini dell'originale smartphone di Samsung

  • shares
  • Mail