Papers, Please arriva su iOS, rimosse le immagini di nudità

Papers, Please era stato rifiutato da Apple per alcune scene di "nudo".

papersplease

Papers, Please è stato uno dei videogiochi indipendenti più interessanti tra quelli usciti nel 2013: dopo essere approdato su PC, la creatura di Lucas Pope è ora disponibile anche per iPad, dopo avere avuto qualche problemino di troppo con le politiche di approvazione di Apple per i contenuti.

Ricordiamo che Papers, Please mette il giocatore nei panni di un ufficiale di frontiera della fittizia di Arstotzka, uno stato totalitario dal quale provano a entrare e a uscire persone di tutti i tipi: tra gli strumenti in dotazione al giocatore, appare anche un body scanner, in grado di rivelare in foto l'intero corpo del visitatore.

Anche se in pixel, la nudità in questione non è piaciuta ad Apple, che nei giorni scorsi aveva rifiutato per questo motivo l'approvazione alla versione iPad di Papers, Please: Lucas Pope ha così dovuto rimuovere parte dei contenuti, riuscendo finalmente a ottenere il via libera dall'azienda californiana.

Nonostante la decisione di Apple appare quantomeno esagerata, Pope ha voluto minimizzare il tutto tramite Twitter, da cui ha annunciato anche l'arrivo del gioco su iTunes: il prezzo attuale è pari a 5,49 euro, in sconto del 25% per il lancio rispetto a quello che sarà il costo definitivo dell'applicazione.

  • shares
  • Mail