Google Chromebook minaccia iPad nel settore Educational

Il Google Chromebook sta spopolando tra le scuole statunitensi, e inizia a rubare la scena ad iPad. È già finita la rivoluzione scolastica di Apple?

chromebook


Sembrava che iPad e scuola fossero un binomio destinato a perdurare nel tempo, e invece pare proprio che il fuoco di paglia iniziale si sia già estinto. Ora, soprattutto negli USA dove era scoppiata la febbre da tablet, gli istituti stanno facendo un passo indietro, vendendo i propri iPad per acquistare Google Chromebook. Ecco perché.

Secondo i dati riportati da IDC, per la prima volta in assoluto, Google ha battuto Apple nel settore Educational. In pratica, nel terzo trimestre fiscale dell'anno, nelle scuole statunitensi sono stati consegnati 715.000 Chromebook contro i 702.000 iPad di Cupertino.

I Chromebook hanno un vantaggio fondamentale sui tablet con la mela: costano parecchio meno, e questo può fare una grossa differenza. Si parte dai 199$ di listino per un tablet di Google, contro i 379$ dell'iPad Air con tutti gli sconti applicati. E poi hanno una tastiera fisica già compresa, ritenuta necessaria negli ambienti scolastici; tant'è che, proprio per questa ragione, molte scuole tendevano ad offrire tastiere Bluetooth in abbinamento all'iPad, ma questo contribuiva ad aumentare ulteriormente i costi.

I Chromebook stanno davvero guadagnando accelerazione. La crescita dei Chromebook è la più rossa preoccupazione per l'iPad di Apple. All'aumentare dell'età degli studenti, corrisponde una crescente necessità per la tastiera fisica.

Il fatto è che l'iPad piace a tutti -insegnanti compresi- ma viene percepito troppo come un dispositivo ludico laddove i Chromebook ispirano impegno e professionalità grazie al form factor più convenzionale. Risultato: gli istituti hanno dato una stretta al rubinetto degli investimenti per Apple, dirottando una parte importante di quelle risorse verso i competitor. Ed è così che si è arrivati allo storico sorpasso; se son rose, però, lo scopriremo tra qualche mese, coi prossimi risultati fiscali.

iPad a scuola? Serve più per giocare, meglio Chromebook. Ecco i risultati della sperimentazione negli USA

  • shares
  • Mail