Mac mini 2014, quale modello scegliere?

Coi nuovi Mac mini 2014, Apple ha abbassato il prezzo dell'entry level, ma ne ha pure limato le caratteristiche hardware. Ecco quale modello conviene scegliere in base al vostro profilo.

mac_mini_cinema_display


I nuovi Mac mini hanno portato una ventata di novità nel catalogo Apple che gli utenti aspettavano da tempo, ma hanno creato anche un po' di confusione e disillusione, perché se da una parte è vero che il prezzo dell'entry level è calato sensibilmente, dall'altra si sono abbassate le specifiche. Quale modello conviene acquistare? A chi è consigliato veramente il modello da 519€? Ecco tutte le risposte che cercavate.

Prezzi e prestazioni

Il trittico di prezzi è così costituito:


  • Mac mini a 1,4GHz con 4GB di memoria, disco rigido da 500GB, GPU Intel HD Graphics 5000: 519€

  • Mac mini a 2,6GHz con 8GB di memoria, disco rigido da 1TB, GPU Intel Iris Graphics: 719€

  • Mac mini a 2,8GHz con 8GB di memoria, Fusion Drive da 1TB, GPU Intel Iris Graphics: 1019€

Il problema è che questi nuovi computer, tutti alimentati da Intel Core i5, sono più lenti con le applicazioni che richiedono l'uso di risorse in parallelo, mentre si rivelano generalmente più scattanti dei predecessori nella navigazione Web e per compiti leggeri. Ecco i nostri consigli caso per caso.

Il Mac mini per i professionisti

In ambito ambito professionale bisogna preferire i modelli del 2012 che possedevano un Core i7 a 4 core nel modello di punta. I nuovi mini invece hanno sempre e solo 2 core in tutte le configurazioni. Se vi interessa l'editing audio e video, l'animazione 3D, software come Mathematica, Photoshop e altre app molto pesanti, vi converrà quindi tentare di reperire i vecchi Mac mini di punta, che tra l'altro costeranno pure meno.

Hard Gamer

Se vi piace indulgere in videogiochi di ultima generazione, vi converrà optare per i modelli da 719€ o 1019€ per la presenza della GPU Intel Iris Graphics. La Intel HD Graphics 5000 dell'entry level è un chip integrata solo lievemente superiore alla Intel HD Graphics 4000 dei precedenti modelli, ma è una spanna meno performante della Iris Graphics.

Casual Gamer e utente medio

L'utente medio è forse l'unico che possa trarre giovamento da un Mac mini da 519€, a patto di provenire da un modello molto più vecchio; con un mini vecchio di una o due generazioni (ma anche tre, a questo punto) non ha praticamente senso cambiare computer, a meno che non vi servano in modo specifico la Thunderbolt 2 o il WiFi 802.11ac. Si troverà bene chi utilizza prevalentemente iWork e iLife apps, oltreché iTunes, Safari e la posta elettronica. Già per iPhoto, iMovie e l'editing audio consigliamo il modello da 719€.

Upgrade

Come noto, le ultime revisioni di Mac mini non consentono di aggiornare la RAM, che è saldata sulla scheda logica, quindi scegliete con saggezza: per quanto ci riguarda, 4GB sono già troppo pochi, quindi meglio essere lungimiranti. In teoria potreste sostituire il disco rigido con qualcosa di più performante, tipo una SSD o un Fusion Drive, però considerate che i nuovi modelli sono più difficili da smontare rispetto ai precedenti. Niente di impossibile, intendiamoci: ma vi servirà un minimo di abitudine e sangue freddo.

Altri costi occulti

macmini_2014_retro


Tenete a mente che il Mac mini non possiede un display, e che sarete costretti ad utilizzare la connessione Thunderbolt 2 o HDMI; il che significa che potreste aver bisogno di un Adattatore da Mini DisplayPort a DVI o di un Adattatore da Mini DisplayPort a VGA, entrambi in vendita a 29€. Inoltre, i vecchi modelli avevano la FireWire: dunque occorrerà aggiornare anche eventuali dischi esterni.

  • shares
  • Mail