Cook: i servizi di Mobile Me potrebbero confluire in iCloud


Come noto durante la transizione ad iCloud, alcune delle funzionalità -di sincronizzazione e storage online- offerte da principio con Mobile Me dovrebbero andare semplicemente in pensione. Oggi però, con una mail di risposta ad un utente preoccupato dalla questione, Tim Cook in persona ci consegna due preziose informazioni. La prima è che evidentemente anche il neo iCEO si avvarrà delle mail come ulteriore cassa di risonanza del marketing a costo zero; la seconda, è che non tutte le speranze sono perdute, e qualche caratteristica del vecchio servizio online potrebbe presto fare capolino in iCloud.

L'utente in questione lamenta importanti omissioni nei nuovi servizi online di Apple. Si tratta di feature a cui molti -a suon di 79 euro l'anno- si erano abituati e che ora svaniscono al sole:

Nello specifico, mi sono lagnato della mancanza dei servizi di sincronizzazione (sync delle preferenze delle applicazioni, del portachiavi, etc.) e la perdita di iDisk. Sono stato piacevolmente sorpreso di ricevere una chiamata dal suo ufficio proprio poco fa.

A quanto pare, e nonostante non siano state annunciate formali scadenze, Apple è assolutamente "aperta alla questione se c'è sufficiente feedback" il che è una notizia che farà felici quanti erano abituati tenere sincronizzati su diversi Mac il Portachiavi, i Widget della Dashboard, le icone nel Dock nonché gli account, le regole, le firme e le Smart Mailbox di Mail. Tutte abitudini che potrebbero eclissarsi entro il 6 giugno dell'anno prossimo, almeno stando ai documenti ufficiali rilasciati da Cupertino.

Addio al sync, ad iDisk, a Gallery e ad iWeb? Oppure, la voce degli utenti farà tornare Apple sui suoi passi? Una cosa è certa, se vi sta a cuore qualche feature in via d'estinzione, questo è il momento per inviare un suggerimento alla mela.

  • shares
  • +1
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: