Launcher rimossa da App Store perché crea collegamenti rapidi a app e servizi

Launcher era un'app per iOS 8 che consentiva di infarcire il Centro Notifiche di collegamenti rapidi a app, servizi e persone. È stata bandita con disonore da App Store per "uso improprio" dei Widget.

launcher-ios8


Ci risiamo. Apple ha defenestrato un'applicazione dall'App Store rea di aver utilizzato in modo creativo le API di iOS 8. Creata da Cromulent Labs, Launcher avrebbe abusato delle funzionalità del nuovo OS, lasciando creare agli utenti shortcut alle app o ai servizi più usati.

Launcher consentiva di inserire icone di contatti, indirizzi Internet e applicazioni direttamente nel Centro Notifiche avvalendosi della tecnologia dei Widget lanciati con iOS 8. Un modo per aumentare la produttività personale e accelerare le azioni più ripetitive, tipo l'invio di un iMessage ad un determinato contatto, una chiamata FaceTime audio, oppure ancora l'apertura di un servizio e così via.

L'applicazione è stata rimossa d'imperio durante il weekend e non ha alcuna possibilità di tornare online. Lo ha rivelato il fondatore stesso di Cromulent Labs, Greg Gardner, in un'amara lettera consegnata al Web:

Apple mi ha contattato il 23 settembre e mi ha detto che hanno deciso di disabilitare i widget nel Centro Notifiche che permettono di lanciare altre app. La loro unica ragione è che si tratta di un "uso improprio" dei widget, sebbene non esista alcuna regola scritta che lo certifichi, e nonostante l'app sia stata originariamente approvata da loro stessi.
Apple mi ha imposto di creare un aggiornamento privo del widget nel Centro Notifiche, oppure avrebbero rimosso l'app "nel giro di pochi giorni." Ho quindi inviato un fix per l'app che pensavo avrebbe costituito un valido compromesso: in pratica, ogni clic sul widget riportava all'app Launcher, che a sua volta riportava all'app obiettivo. L'aggiornamento è stato inviato sabato 26 ed entro un'ora, Apple ha bocciato l'aggiornamento e rimosso Launcher dall'App Store.

Colori i quali hanno già scaricato l'app e aggiornato alla versione Pro con Acquisto In-App potranno continuare ad avvalersi delle feature del software; anzi, grazie al collegamento coi server della società, potranno continuare a godere di update costanti con nuove liste di funzionalità; ma per gli altri oramai è tutto bloccato.

Sospettiamo che, conoscendo i suoi polli, Apple voluto impedire la proliferazione di applicazioni simili che oltretutto hanno il difetto di fotocopiare alcune delle funzioni già presenti a sistema (tipo i Contatti Preferiti/Recenti nel Multi Tasking) e di distrarre gli utenti creando confusione. Il fatto è che coi collegamenti rapidi di Apple non si può impostare l'accesso rapido a app di terze parti tipo 1Password o Facebook, ed ecco perché molti utenti ci resteranno male.

D'altro canto, è un classico: ogni volta che Apple migliora iOS rendendo inutile il jailbreak, crea artificialmente altre 10 nuove ragioni per cui conviene effettuarlo.

Avete presente la sezione dei contatti nel Menu Multi Tasking di iOS 8? Ecco come modificarla, o disattivarla definitivamente su iPhone e iPad.

  • shares
  • Mail