iPhone 6 si piega, come tutti, ma non si rompe

I test condotti da Consumer Reports dimostrano che gli iPhone 6 e iPhone 6 plus sono più resistenti di alcuni smartphone della concorrenza

Dopo l'esperienza dei primi utenti che si sono ritrovati il proprio iPhone 6 leggermente piegato dopo averlo tenuto in tasca, in rete sono comparsi alcuni esperimenti empirici che ripetevano l'esperienza piegando con molta forza i nuovi iPhone.

Data la maggior superficie ed il minor spessore degli iPhone 6 era prevedibile che il duttile e malleabile alluminio della scocca potesse essere facilmente piegato, mantenendo la forma della piega, mentre dispositivi in plastica, pur piegati riprendono la forma iniziale, a meno che non si esageri, nel qual caso la scocca si spacca definitivamente.

Consumer Reports ha voluto però verificare in modo scientifico l'effettiva fragilità degli iPhone 6 sottoponendoli insieme ad altri smartphone all'esperimento che potete vedere nel video qui sopra.

I risultati smentiscono i test empirici e dimostrano che in realtà non si può certamente parlare di BendGate, poiché alcuni dispositivi della concorrenza si comportano in modo analogo, come potete vedere nella tabella qui sotto.























      Deformazione scocca

    Separazione scocca
    HTC One (M8)

    32 Kg 41 Kg
    Apple iPhone 6 32 Kg 45 Kg
    Apple iPhone 6 Plus

    41 Kg 50 Kg
    LG G3 59 Kg 59 Kg
    Apple iPhone 5 59 Kg 68 Kg
    Samsung Galaxy Note 3 68 Kg 68 Kg



L'HTC One (M8) ad esempio comincia a piegarsi sotto un peso di 32 Kg, come l'iPhone 6, mentre la separazione del vetro dalla scocca avviene sotto un peso di 41 Kg, mentre nell'iPhone 6 lo stesso evento si verifica sotto un peso di 45 Kg, che corrisponde al peso necessario per comprimere una pallina da tennis.

L'iPhone 6 Plus è invece leggermente più robusto del fratello minore, tuttavia risulta più fragile dell'LG G3, dell'iPhone 5 e del Samsung Galaxy Note 3, ma ovviamente tutti gli smartphone se sottoposti ad una pressione eccessiva prima o poi si piegano e si spaccano.

Quello che i freddi numeri non dicono però è che mentre i dispositivi più flessibili, come l'HTC e l'iPhone 6, continuano a funzionare dopo che sono stati piegati, quelli più rigidi, come il Samsung Note 3, smettono inesorabilmente di funzionare se sottoposti allo stesso trattamento.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: