Samsung migliora ulteriormente i dischi SSD per MacBook Air


Già in aprile emerse che Apple avrebbe sostituito i dischi SSD di Toshiba con quelli di Samsung nella linea MacBook Air. Oggi Anandtech sottolinea che i Samsung PM810 (la variante personalizzata degli stessi drive venduti per l'ultimo ultra-portatile di Cupertino) ha ricevuto un sostanziale aggiornamento nella sua ultima linea.

Samsung ha annunciato il PM830, l'ultima generazione dei PM810, che con una banda di 6Gbps con tecnologia SATA 3 fornisce una velocità superiore a 500MB/s in lettura e 350MB/s in scrittura. La differenza positiva rispetto alla generazione attuale va dal 150% al 200% battendo anche i dischi più costosi del Mac Pro.

Il nuovo disco sarà venduto con una capacità di 512GB: un buon miglioramento rispetto ai 256GB massimi offerti dal MacBook Air. Normalmente nessuno dubiterebbe dell'adozione di questi nuovi dischi nei prossimi prodotti Apple, tuttavia le ultime vicende legali tra le due aziende rendono i loro rapporti futuri un po' più incerti.

Contrariamente a quanto si possa pensare, la dipendenza di Apple da Samsung è molto più alta di quella esistente con i produttori taiwanesi come Foxconn. Nell'ultimo caso infatti, essi forniscono ad Apple un valore in termini di economicità delle componenti e della manodopera. Samsung fornisce ad Apple componenti che sono lo stato dell'arte del mercato necessarie a quasi tutte le linee di prodotto dell'azienda di Cupertino: non solo iPhone o iPad. Si va dalle memorie flash, DRAM ai dischi SSd fino ad alcune componenti dei processori.

Al tempo stesso Apple è il cliente più grande con il quale Samsung faccia attualmente affari. Tuttavia l'ago pende a favore di Samsung: Apple di suo non produce ciò che produce Samsung, ma Samsung produce anche tablet, smartphone e portatili. I manager di Apple dovranno essere cauti nel gestire i rapporti con l'azienda coreana.

[Via 9to5Mac]

  • shares
  • Mail
17 commenti Aggiorna
Ordina: