PayPal contro Apple Pay: i soldi devono essere più sicuri dei selfie

PayPal compra una pagina di giornale per attaccare la sicurezza di Apple Pay.

paypal-apple-pay

Se c'è una cosa che Apple riesce a fare benissimo, è mettere paura ai propri concorrenti. Anche quando la società di Cupertino entra all'interno di un nuovo mercato, come avverrà con quello dei pagamenti elettronici attraverso Apple Pay.

Neanche il tempo di vedere la nuova funzionalità di iOS 8 all'opera, che PayPal ha già deciso di costruire la propria barriera difensiva contro Apple Pay, comprando una pagina sul San Francisco Chronicle di ieri, dov'è apparsa la seguente scritta:

"Noi, la gente, vogliamo che i nostri soldi siano più sicuri dei nostri selfie."

Il riferimento va chiaramente al fattaccio battezzato col nome di The Fappening e alle foto delle celebrità finite online, attraverso l'appropriamento indebito da parte di alcuni hacker tramite la piattaforma iCloud. Anche se alla fine il livello di responsabilità della sola Apple è più che in dubbio.

A ogni modo, consapevole di avere tutti gli occhi puntati addosso, Apple ha già fatto sapere che per Apple Pay introdurrà un sistema di sicurezza basato su Touch ID, con numeri a 16 cifre generati dinamicamente per ogni transazione in sostituzione di quelli reali delle carte di credito memorizzate all'interno della sua piattaforma.

Oltre a una possibile paura di cui parlavamo a inizio articolo, PayPal è interessata a contrastare Apple anche nel campo delle applicazioni, visto che la società specializzata in pagamenti ne ha una propria anche su App Store.

paypal-apple-pay-intera

Via | Cnet.com

  • shares
  • Mail