Apple entra nel consiglio generale di Bluetooth

Apple è entrata assieme a Nordic Semiconductor nel consiglio di Bluetooth unendosi ad un gruppo di membri che includono i maggiori partner e rivali dell'azienda di Cupertino: Intel, Microsoft, Motorola, Nokia, Toshiba e Lenovo per citarne solo alcuni. Entrambe le aziende hanno guadagnato la presenza agli appuntamenti ufficiali attraverso un voto anonimo per un periodo di due anni, che ufficialmente comincerà a partire del prossimo 1 luglio.

Il SIG di Bluetooth ha dichiarato che Apple offrirà idee sullo sviluppo della piattaforma, in virtù della sua posizione privilegiata in qualità di produttrice di "dispositivi cardine" per l'acquisizione e l'utilizzo di dati anche in chiave cloud. Il gruppo ha dichiarato in una nota rilasciata alla stampa che l'aggiunta di Apple "assicurerà una traiettoria di crescita regolare per la tecnologia Bluetooth v4.0".

Michael Foley, direttore esecutivo del SIG di Bluetooth, si è espresso in questi termini:

"Per noi è chiara l'importanza di sviluppare una piattaforma basata su sensori di silicio a bassissimo consumo elettrico per la tecnologia Bluetooth e crediamo che la guida e la partecipazione di Apple e Nordic, due aziende leader in questo campo, sia essenziale. Abbiamo fissato l'obiettivo ambizioso di vendere 5 miliardi di dispositivi entro il 2015, per riuscirci dobbiamo continuare a costruire una tecnologia che offra una soluzione semplice e sicura integrabile ovunque, in ogni tipo di dispositivo. Questa aggiunta al nostro consiglio assicurerà la buona riuscita anche in nuovi mercati che crediamo possano essere protagonisti di una forte crescita."



Bluetooth 3.0 è arrivato nel 2009, promettendo un forte aumento di velocità con l'utilizzo di antenne 802.11 più veloci ma al tempo stesso più avidi di energia. Chip che supportassero sia Bluetooth che Wi-Fi. Quando i chip non trasferiscono dati cadono in uno stato di minimo consumo di energia.

La specifica di Bluetooth 4.0 è stata ratificata lo scorso giugno e include i protocolli: "Classic Bluetooth", "Bluetooth High Speed" e "Bluetooth Low Energy". La modalità ad alta velocità è basata su Wi-Fi, mentre quella classica supporta i vecchi protocolli.

Apple non ha rilasciato alcun commento a mezzo stampa circa il suo ingresso nel comitato di Bluetooth.

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: