150 milioni di iPhone nell'iCloud, secondo un sondaggio di RBC

Tutte le connessioni di iCloud

I servizi di iCloud, presentati alle Worldwide Developers Conference a inizio mese, permetteranno agli utenti dei dispositivi iOS di salvare, sincronizzare e accedere ai contenuti del loro dispositivo sui server Apple di iCloud. Secondo un sondaggio effettuato da RBC Capital Markets dal 7 al 14 giugno su 1500 utenti di iPhone, risulta che il 76% di loro ha intenzione di usare i servizi di iCloud. Se questa percentuale venisse applicata ai circa 200 milioni di iPhone in giro per il mondo, il totale di utilizzatori dell'iCloud ammonterebbe a 150 milioni... senza contare gli iPad.

iMessage sembra essere l'app che interessa maggiormente gli utenti che hanno partecipato al sondaggio di RBC. Sembra infatti che il 73% del campione ha intenzione di usare il nuovo servizio di messaggi di Apple. iMessage ha la potenzialità di fidelizzare gli utenti del nuovo iOS 5, senza contare sulla possibilità che i circa 60 milioni di possessori di iPod touch già abituati ad usare iMessage preferiscano acquistare un iPhone piuttosto di un Android.

iTunes Match, il "mega condono discografico" proposto da Apple e che è parte integrante di iCloud tenta il 30% del campione interrogato: questi utenti sarebbero felici di pagare 24,99$ all’anno per usufruire del nuovo servizio. A partire da questi dati, le proiezioni di RBC prevedono che iTunes Match portino altri 1,5 miliardi di dollari all'anno nella casse di Apple.

[Via Cnet]

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: