iWatch uscita rimandata al 2015

Difficoltà incontrate nella produzione avrebbero costretto Apple a rimandare il lancio dell'iWatch al 2015

apple-iwatch-concept

A quanto pare l'attesissimo iWatch si farà attendere ancora per un po'. Nonostante le numerose indiscrezioni infatti al momento non sono mai trapelate immagini dei componenti, come invece è avvenuto per il prossimo iPhone 6, segno che evidentemente la produzione di massa è ancora lontana.

Leggi: iWatch in tre modelli, due dimensioni ed opzione vetro Zaffiro

Ming-Chi Kuo, analista di KGI Securities noto per la precisione delle sue anticipazioni sui futuri prodotti della Mela, ha rilasciato una nota nella quale afferma che le difficoltà incontrate da Apple nella realizzazione del piccolo smartwatch sposteranno il lancio commerciale al 2015:


Ribadiamo la nostra opinione che l'iWatch, rispetto ai prodotti esistenti, come primo tentativo di Apple di produrre un dispositivo indossabile, presenti un livello molto più elevato di difficoltà per quanto riguarda i componenti, la progettazione, la produzione e l'integrazione tra hardware e software. Mentre siamo positivi sull'iWatch e crediamo che i vantaggi del design e del modello di business dietro ad esso siano difficili da copiare, pensiamo che, date le sfide di cui sopra, il lancio potrebbe essere posticipato al 2015.

Nel precedente report di luglio Kuo aveva affermato che la produzione dell'iWatch sarebbe stata avviata a novembre, ma il lancio commerciale sarebbe comunque slittato al 2015. Le difficoltà tecniche incontrate da Apple avrebbero adesso ulteriormente spostato in avanti questa data.

D'altra parte integrare in un dispositivo così piccolo tanti componenti innovativi come i sensori biometrici rappresenta una sfida anche per un gigante come Apple, che non ha una solida esperienza in questo settore. L'iWatch dovrebbe montare un display OLED, anche questa una novità per un prodotto della Mela, ed una piccola batteria in grado di offrire un'autonomia sufficiente, il tutto condito con un design elegante con tanto di vetro in zaffiro, altra difficoltà tecnica da affrontare.

C'è però da dire che Apple potrebbe presentare l'iWatch alcuni mesi prima dell'effettivo debutto commerciale, com'è avvenuto per il primo iPhone e per il primo iPad, in modo da non farsi rovinare l'effetto sorpresa e dare la possibilità agli sviluppatori di preparare alcune app per l'uscita commerciale.

Tuttavia Apple non è l'unica azienda ad avere difficoltà con gli smartwatch, anche il rotondo Moto 360 di Motorola presentato alcuni mesi fa doveva uscire a luglio, ma la commercializzazione inizierà solo a settembre.

Chi invece sembra non avere problemi è Sony che è già arrivata alla quarta generazione di smartwatch.

Leggi: Sony Smartwatch 3, la compagnia al lavoro su un nuovo orologio

  • shares
  • Mail