Samsung prende in giro multitasking e display di iPad in due nuovi spot

Samsung lancia due nuovi spot, in cui prende in giro iPad per le sue funzionalità di multitasking e il suo display.


Aggiornamento del 12 luglio 2014 - A cura di Rosario.

Un bimbo che piange perché il tablet del papà (chiaramente un iPad) può fare solo una cosa allo stesso tempo, impedendogli di vedere i cartoni animati mentre il genitore vuole seguire un evento sportivo. È il contenuto di uno dei due nuovi spot di Samsung, coi quali l'azienda coreana ha deciso di prendere nuovamente in giro Apple e il suo tablet evidenziandone alcune lacune.

Il primo, lo abbiamo già descritto, prende di mira l'impossibilità di avere aperte contemporaneamente due diverse applicazioni, cosa invece possibile sul Galaxy Tab S, prodotto pubblicizzato nei due spot. Il secondo video, invece, mette in risalto il display del tablet di Samsung rispetto agli schermi della concorrenza:

Leggi anche: Samsung dovrà risarcire Apple e Nokia, per un totale di oltre 2 milioni di dollari

"Cos'è andato storto qui? Ahhh, non è un Super AMOLED. E se fosse stato un Galaxy Tab S? Confrontato con altri LCD, Super AMOLED offre un contrasto superiore di 100 volte. Invece di 1000:1, hai un contrasto di 100.000:1. Gli LCD convenzionali ottengono i loro colori usando la luce posteriore, ma Super AMOLED lo fa pixel per pixel, ognuno dei quali emette la propria luce. Quindi ottieni tutti i dettagli e le sfumature di nero che altri LCD non possono mostrarti."

Il Galaxy Tab S, presentato da Samsung a giugno, può contare su una risoluzione di 2560 x 1600, contro quella di 2048 x 1536 del display Retina di iPad Air. Novità in merito multitasking potrebbero arrivare con iOS 8, viste le voci di corridoio secondo le quali Apple starebbe lavorando per dare la possibilità di eseguire più applicazioni in split-screen, mentre novità hardware sono ovviamente in calendario, con le nuove edizioni di iPad Air e iPad mini dotate (secondo i rumor) di Touch ID e processore A8.

Via | Macrumors.com

Samsung prende in giro l'autonomia dell'iPhone in uno spot





Post originale del 4 luglio 2014 - A cura di Giacomo Martiradonna.

Col nuovo spot dedicato al Galaxy S5, Samsung ha voluto omaggiare a modo suo la rivale di Cupertino prendendo in giro l'iPhone per due ragioni: per l'assenza di batteria rimovibile e per l'autonomia risicata. E gli utenti della mela diventano degli "abbraccia-muri."

Scopri tutte le caratteristiche del Samsung Galaxy S5 su Mobileblog

Il leitmotiv è questo: mentre i poveri utenti della mela praticamente si danno appuntamento sui muri degli aeroporti per ricaricare il loro iPhone, quelli Samsung possono godersi la vita grazie alle funzioni di risparmio energetico del Galaxy S5; e, se proprio ne hanno la necessità, possono comunque sostituire la batteria al volo, e portare a termine la giornata.

La voce guida, con la consueta ironia, è implacabile:

Eccoli lì. Raggruppati attorno alle prese di corrente, vicino i cestini della spazzatura, su tappeti bisunti, e nei pressi dei bagni, attaccati al muro. Privati della libertà di godersi perfino le cose basilari, come un drink, una risata coi colleghi; non possono neppure stare seduti vicino ai loro conoscenti. Sono costretti a stare lì finché lo dice la batteria.

Gli utenti iPhone, dunque, guardano con un misto di invidia e rammarico quelli Samsung, e chiedono "Ma non carichi la batteria? Quello è il nuovo Samsung"? mentre l'altro abilita la modalità di risparmio energetico per salvaguardare l'autonomia. La conclusione è inevitabile: "Non siate degli abbraccia-muri."

L'S5 è stato presentato a febbraio, dispone di un display da 5,1", un sensore di impronte digitali e un case resistente a polvere e acqua; inoltre integra una fuzionalità di risparmio energetico (Ultra Power Saving Mode), molto strombazzata dal marketing della società, che abilita uno display in bianco e nero e accesso limitato esclusivamente a chiamate, mail e navigazione Web; tutto il resto viene congelato, comprese le altre app, il WiFi e il Bluetooth. Grazie a questa speciale modalità, il telefono è in grado di raggiungere oltre 24 ore aggiuntive di standby con meno del 10% di batteria. Una trovata certamente molto pratica ma che impensabile su iOS: prima, bisognerebbe passare sul cadavere di Jonathan Ive.

Curiosità: Da Samsung uno spot contro le "iPecore Apple"

La dicitura "abbraccia-muri" infine non è del tutto originale. L'ha inventata il CEO di BlackBerry per riferirsi agli utenti iPhone, e non è che gli abbia portato tutta questa gran fortuna. Occhio, Samsung, hai visto mai.

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: