Microsoft lavora ad un bracciale fitness compatibile con iOS e Android

Ora che la moda dei bracciali fitness volge rapidamente al tramonto, Microsoft si accoda con un modello prodotto internamente e compatibile con iOS e Android.

Microsoft-Fitness-Band



È da un anno che Apple, Samsung, Google e Microsoft lavorano ad un qualche tipo di dispositivo indossabile di computing, e qualcuno di quegli smartwatch ha già debuttato sul mercato. Le ultime indiscrezioni apparse sul blog di Paul Thurrott, tuttavia, ridimensionano molto le aspettative degli utenti di Redmond. A quanto pare, Microsoft si limiterà ad un semplice braccialetto fitness.

Leggi anche: Android Wear, i primi dispositivi indossabili di Google in attesa di iWatch

In pratica, ora che perfino Nike ha abbandonato la divisione hardware FuelBand per concentrarsi sui software e i servizi di iWatch, Microsoft si prepara a debuttare in ritardo con una tecnologia praticamente morta e sepolta. Il nuovo prodotto a cui lavorano, infatti, somiglierebbe più a Samsung Gear Fit come quello in cima al post che a ad uno smartwatch Galaxy Gear; forse includerà un display, ma di sicuro sarà dotato di sensori di calorie, tracking fitness, battito cardiaco e cosette così.

L'unica vera peculiarità, probabilmente, è costituita dal fatto che il dispositivo nasce per essere cross-platform, con compatibilità nativa con Windows Mobile, iOS e Android. E d'altro canto, non poteva che essere così vista la presenza marginale di Windows nel mercato smartphone e tablet:

Dal punto di vista della differenziazione, gli indossabili di Microsoft faranno qualcosa che non fa nessun altra piattaforma indossabile. Lavoreranno con tutti e non soltanto con la piattaforma smartphone del produttore. Laddove gli indossabili Samsung funzionano solo con i telefoni Samsung, e gli indossabili Android Wear funzionano solo con dispositivi Android moderni, e il famigerato iWatch di Apple funzionerà ovviamente solo con iPhone, Microsoft adotterà un approccio differente. Funzionerà con Android, iPhone e Windows Phone.

Neppure i prezzi costituiranno una grossa novità: si parla di 199$, ovvero la fascia di prezzo della maggioranza dei prodotti già in circolazione. Il lancio è previsto verso il quarto trimestre del 2014, quando con ogni probabilità verrà eclissato dalla frenesia -positiva o negativa, intendiamoci- causata da iWatch, che invece arriva a ottobre.

Certo, iWatch è destinato inevitabilmente a costare di più, in base alla grandezza del display e alle finiture, ma d'altro canto dovrebbe sfoggiare più di 10 sensori diversi e la ricarica wireless. L'impressione, in altre parole, è che Microsoft voglia solo poter dire di essere presente nel settore, ma senza una vera convinzione.

Leggi su Gadgetblog: iWatch in due taglie, il top costerà migliaia di dollari

  • shares
  • Mail