Aperture e iPhoto ritirate l'anno prossimo, ma Photos avrà funzioni pro

Notizia bomba: Apple annuncia a The Loop che smetterà lo sviluppo di Aperture e di iPhotos. A sostituire questi due programmi per le immagini c'è già Photos.

Photos su Mac

Apple ha annunciato che terminerà di sviluppare Aperture e iPhotos, i due programmi di Apple dedicati alla fotografia per Mac. Aperture è destinato piuttosto a un pubblico professionista, mentre iPhotos è il programma destinato ad un pubblico più ampio per la gestione delle fotografie sia su iOS che su OS X. In compenso, Photos -ossia l'app Immagini già presente su iOS- acquisirà funzionalità in più e sarà portata su OS X a partire da Yosemite.

Alla diffusione della notizia, numerosi utenti sono stati colti da stupore e preoccupazione, in buona parte perché l'app Photos, destinata a sostituire sia Aperture che iPhotos, non sembra offrire le stesse funzionalità che di fatto si perderanno con l'abbandono dei due programmi.

Su questo punto, Apple ha tenuto a rassicurare l'utenza professionale che si trova orfana di un programma per sviluppare il formato RAW: con un comunicato ad Ars Technica, un rappresentante di Apple ha garantito che Photos includerà funzionalità a livello pro come la ricerca per immagini, menu di edizione avanzata, effetti e sopratutto la possibilità di estendere Photos con plug-in di terze parti.

Apple garantirà inoltre una transizione "morbida" a Photos per gli utenti Aperture, che si sono già visti tagliare l'erba sotto i piedi quando è emerso che le beta di Yosemite non sono compatibili con la versione attuale di Aperture. Niente paura: Aperture verrà aggiornata affinché sia compatibile con Yosemite, ma questo sarà l'ultimo aggiornamento che subirà il programma. Apple ha inoltre specificato che il processo di migrazione a Photos sarà facile e lineare:

Con l'introduzione della nuova app Photos e la Libreria Fotografica iCloud, che ti permette di salvaguardare in piena sicurezza tutte le tue foto su iCloud ed accedervi da qualunque posto, non ci sarà nessun ulteriore sviluppo di Aperture. Quando Photos per OS X sarà distribuito l'anno prossimo, gli utenti potranno migrare le loro esistenti librerie per Aperture a Photos per OS X.

Chi cerca di approfittare della situazione è Adobe, che opportunisticamente sottolinea che rafforzerà lo sviluppo di Lightroom, già forte della popolarità di Photoshop, che si troverà quindi con un concorrente in meno nel settore dei software di fotoritocco. Da parte sua, Corel propone il suo AfterShot Pro 2 ai futuri ex-utenti di Aperture, vantando la sua velocità nel trattare le immagini RAW.

Leggi su Clickblog le notizie e consigli sul fotoritocco.

Apple abbandona lo sviluppo di Aperture e iPhoto, il futuro sarà Photos

Photos su Yosemite al WWDC 2014
Scritto da: Ruthven - sabato 28 giugno 2014

C'era da sospettarlo, anche se la notizia è comunque sorprendente: Apple sta per abbandonare l'ulteriore sviluppo dei suoi programmi per immagini Aperture e iPhoto. Il primo, Aperture, è il software Apple destinato al trattamento delle fotografie per fotografi e fotoamatori, mentre iPhoto è il programma per il grande pubblico e presente su ogni Mac per la gestione e visualizzazione delle cartelle di fotografie.

Nulla da temere, non rimarremo orfani di programmi di fotoritocco: Apple propone già un'alternativa, Photos. Abbiamo visto rapidamente questa app durante il keynote al WWDC 2014: Photos integrerà le funzionalità di fotoritocco con quelle di gestione della libreria di immagini che erano proprie a iPhoto. Photos sarà presente quindi in OS X Yosemite, oltre che su iOS 8, permettendo quindi un'integrazione organica di tutta la libreria fotografica fra dispositivi Apple.

Photos, permetterà di applicare filtri, come di editare le immagini in vari modi, oltre che di gestirle sul Mac o sull'iPhone. Su OS X Yosemite, Photos adotterà i concetti già integrati in iOS, come l'organizzazione dei file in "Momenti" e "Raccolte", ma sopratutto l'integrazione con iCloud. Caricare le fotografie su iCloud funzionerà in modo simile a quanto esiste adesso con iPhotos e sarà la pietra angolare della condivisione delle immagini fra dispositivi Apple.

Vedi come leggendo: iLife con iPhoto, iMovie e Garage Band integrati con iCloud e gratis

La notizia, dicevamo, non ci coglie del tutto alla sprovvista. Molti utenti aspettano da anni che Apple rilasci Aperture X e la voce che Apple fosse pronto a lanciare la sua nuovissima e strabiliante versione di Aperture tornava a circolare di tanto in tanto, come nel 2009, quando si pensava aver scoperto una versione di Aperture X su Amazon. Alla fine, l'app per fotoritocco professionale non è mai stata aggiornata con nuove funzionalità e caratteristiche, com'è stato il caso per Final Cut Pro X, frtemente rivisitata, anche se non ha convinto tutti gli utenti. L'ultimissima versione di Aperture, la 3.5.1, data del mese di novembre 2013 ed è tutt'ora in vendita sul Mac App Store a 69,99 € (link diretto).

Via | The Loop

  • shares
  • +1
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: