Apple dà l'addio al mouse


Con un comunicato stampa arrivato nella notte, Apple ha clamorosamente dato l'addio al mouse annunciando la rimozione del più utilizzato dispositivo di puntamento dalle scatole dei nuovi Mac e da tutti gli Apple Store, fisici e non. Già stamattina, gli Apple retail Store hanno rimosso i Magic Mouse sia dagli scaffali che dai tavoli di esposizione.

Steve Jobs, CEO di Apple, si è detto "eccitato" per la scelta dichiarando che il mouse è uno strumento obsoleto che non regge il confronto con i nuovi dispositivi multi-touch come il Magic Trackpad. Le sue parole:

Il mouse è stato un gran bel dispositivo. Io stesso lo trovai geniale e spinsi per la sua adozione negli anni '80. Ma erano gli anni '80. Ha fatto la sua storia ed è arrivato il momento di passare oltre.

Jobs si è detto assolutamente tranquillo di fronte alle sicure critiche dell'utenza:

Quando nel 1998 non inserimmo il lettore floppy disk nei nuovi iMac tutti gridarono allo scandalo. Oggi ci aspettiamo che succeda la stessa cosa con il mouse. La cosa non ci importa. Noi ci limitiamo a fare innovazione.

Apple ha annunciato la fine della produzione dei suoi Magic Mouse e l'inserimento del Magic Trackpad nella scatola di ogni nuovo iMac. Vista la situazione, è probabile che il Magic Mouse si trasformi presto in un oggetto da collezione.

Trovate il comunicato con le dichiarazioni complete di Steve Jobs e con quelle di Fish Schiller a questa pagina.

  • shares
  • Mail
38 commenti Aggiorna
Ordina: