Apple e Samsung cadono sotto al 50% di marketshare complessivo

Un'inchiesta di Strategy Analytic rivela che sia Samsung che Apple hanno perso marketshare nel mercato degli smartphone durante il Q1 2014: la concorrenza delle piccole case sta crescendo.

Samsung-Apple


Crescono le vendite, ma cala la quota di mercato. Questa è la conclusione di un'inchiesta che Strategy Analytics ha condotto sui risultati fiscali delle aziende del settore nel primo trimestre del 2014. Secondo lo studio, l'intero mercato degli smartphone è in forte crescita: le vendite sono aumentate del 33% annuo, con un massimo toccato proprio nel Q1 2014, con 285 milioni di unità vendute. I leader del mercato -c'è poco da sorprendersi- Samsung e Apple, le quali hanno comunque globalmente perso qualche punto nell'ultimo trimestre, mentre Huawei e Lenovo sono lievitate fino a detenere complessivamente quasi il 10% del mercato mondiale.

Questa incredibile crescita del mercato degli smartphone non è comunque omogenea: le vendite in Asia hanno controbilanciato gli scarsi volumi di vendita in America Settentrionale. Samsung ha venduto 89 milioni di smartphone, ottenendo il 31% delle vendite mondiali nel Q1 2014, un leggero calo rispetto al 32% del 2013, ma che rappresenta comunque la sua prima flessione nelle quote di mercato dal Q4 2009. Va detto che Samsung fronteggia la dura concorrenza di Apple sul mercato high-end e quella delle case cinesi come Huawei per il mercato lower-end.

mercato smartphone Q1 2014

Da sua, per Apple, i 43,7 milioni di iPhone venduti durante il Q1 2014 rappresentano il 15% del marketshare, due punti percentuali in meno rispetto al 17% registrato nello stesso periodo del 2013. Questo dato non deve ingannare: Apple rimane forte nel segmento dei premium smartphone ed ha guadagnato posizioni rispetto al medesimo periodo dell’anno scorso in alcune aree come Europa, Giappone e Australia. Apple ha riguadagnato terreno nel primo trimestre del 2014, per lo più grazie alle grosse prestazioni dell'iPhone 5s, sopratutto grazie alle vendite di iPhone 5s, ma paga l'assenza nella categoria degli smartphone entry-level, che è particolarmente cresciuta negli ultimi mesi. In Occidente, per via della crisi economica molti utenti si sono girati verso telefonini di minor prezzo, mentre gli smartphone low-end vendono tantissimo nei mercati emergenti, come in America Latina.

La quota di mercato combinata di Apple e Samsung è quindi diminuita, scendendo sotto la soglia del 50%. C'è molta più concorrenza, sopratutto da parte delle case produttrici cinesi. Huawei rimane stabile con il suo 4,7%, aumentando le vendite in questo mercato in crescita, mentre Lenovo aumenta la sua fetta di mercato in percentuale. Anche qui la crescita è disomogenea: Huawei si sta espandendo rapidamente in Europa, mentre Lenovo prosegue la sua forte crescita fuori dalla Cina, in regioni come la Russia per esempio. Infine, se la cessione di Motorola a Lenovo venisse approvata dai vari governi (ed è questione di settimane), allora Apple e Samsung si troverebbero a fronteggiare ad una concorrenza ancora più forte da parte delle "piccole" case produttrici.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • +1
  • Mail