Apple lavora a Thunderbolt di terza generazione, con trasferimenti fino a 40 Gbps

Ora che USB 3.1 è in dirittura d'arrivo, scopriamo che Apple sta lavorando alla terza generazione di Thunderbolt, caratterizzata da transfer rate fino a 40 Gbps.

Thunderbolt3

In un articolo piuttosto asciutto comparso sul sito di tecnologia cinese Chinese VR Zone, si legge che Apple ha intenzione di raddoppiare a breve le velocità massime teoriche raggiungibili dalle attuali porte Thunderbolt 2, lanciate sui Mac lo scorso autunno.

Stando a quel che si capisce dalla traduzione automatica di Google, questa inedita tecnologia Intel debutterà dapprima con un nuovo controller ribattezzato Alpine Ridge grazie al quale i consumi si ridurranno del 50%, compatibile tra l'altro col PCIe di terza generazione, e capace di supportare l'alimentazione delle periferiche fino a 100 Watt. Ovviamente, verrà disegnato un nuovo tipo di connettore più piccolo rispetto a quelli attuali, ma la retrocompatibilità verrà assicurata attraverso una nutrita schiera di adattatori ad hoc.

Formalmente, Thunderbolt 2 è stato annunciato lo scorso aprile, ma il salto sui Mac è avvenuto soltanto a ottobre, il che significa che per la terza generazione se ne riparla abbondantemente l'anno prossimo. Per gli utenti professionali Apple, in ogni caso, si tratta di una buona notizia; soprattutto se consideriamo che, nella guerra degli standard, USB 3.1 sta per introdurre velocità massime teoriche fino a 10 Gbit/s nel trasferimento dei dati, con tanto di connettore simmetrico, reversibile e di dimensioni ridotte à la Lightning. E arrivare prima dell'altro, in certi frangenti, è determinante per il successo e la diffusione di uno standard.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • Mail