Mac Pro, Apple cessa il supporto a Windows 7 in Boot Camp

Con il nuovo Mac Pro, Apple dice ufficialmente addio al supporto a Windows 7 in Boot Camp.

boot-camp-macpro

Con il nuovo Mac Pro cilindrico, Apple dice ufficialmente addio anche a Windows 7: attualmente, Boot Camp supporta esclusivamente l'installazione di Windows 8 e versioni successive. Lo rivela un documento di supporto ufficiale aggiornato di recente e intitolato "Boot Camp: requisiti di sistema per i sistemi operativi Microsoft Windows."

Quelli di Twocanoes Software hanno studiato un po' più da vicino la questione, e a quanto pare non c'è proprio nulla da fare. La build di Boot Camp 5 installata sul Mac Pro 2013 non consente agli utenti di installare versioni precedenti a Windows 8: non c'è proprio l'opzione. Il cambiamento è significativo e probabilmente implica che presto anche tutti gli altri Mac seguiranno la medesima strada.

Allo stato attuale, Boot Camp 5.x sui Mac diversi dal Pro consente l'installazione di Windows 7 e successivi; Boot Camp 4.x (ancora in uso nei Mac più datati) invece si spinge fino a Windows XP. È possibile che in futuro gli smanettoni del Web trovino un hack o un escamotage per procedere comunque, ma fino a quel momento niente da fare.

La cosa non piacerà agli utenti che vivono tra i due mondi; ad oggi Windows 8, rilasciato nel 2012, rappresenta appena il 10.86% del market share mondiale contro il 47,31% di Windows 7. Già è spiacevole dover convivere con Windows; figuriamoci poi con Windows 8, Metro e tutto il resto.


    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • Mail