Apple brevetta un attacco per obiettivi supplementari per iPhone

Un brevetto di Apple mostra un iPhone con attacco a baionetta per obiettivi supplementari

iPhone-baionetta

I sensori delle fotocamere degli smartphone sono sempre più definiti, ma il problema è che per motivi di spazio le lenti sono fisse, per cui per zoomare un'immagine occorre ridurre la risoluzione della foto.

Per ovviare a questo problema sono state escogitate varie soluzioni, Samsung ad esempio ha realizzato il Galaxy S4 Zoom una sorta di ibrido tra uno smartphone Android ed una fotocamera compatta con zoom ottico, mentre Sony ha ideato le fotocamere QX10 e QX100 prive di display, ma dotate di WiFi per essere connesse a qualsiasi tipo di smartphone.

Entrambe queste soluzioni sono però piuttosto ingombrati, l'alternativa più leggera e compatta sono le lenti aggiuntive realizzate da alcune aziende di accessori che tramite un'apposita cover possono essere fissate sopra l'obiettivo dell'iPhone, come la Olloclip.

A quanto pare Apple starebbe seguendo questa seconda strada per dotare i prossimi iPhone di un'ottica migliore, dato che ha registrato alcuni brevetti nei quali viene mostrato uno speciale attacco a baionetta per agganciare ottiche aggiuntive alla fotocamera posteriore.

L'attacco a baionetta ha il vantaggio di permettere un rapido aggancio dell'obiettivo nella corretta posizione ed allo stesso tempo di permette un facile distacco dell'obiettivo in caso di caduta, per evitare che i due dispositivi si danneggino.

In passato Apple ha anche studiato altri metodi per agganciare delle lenti supplementari alla fotocamera dell'iPhone, basati su un meccanismo di tipo magnetico, ancora più pratico di quello a baionetta, ma forse meno sicuro e meno preciso nell'accoppiamento ottico.

Curiosamente le recenti indiscrezioni sul prossimo iPhone affermano che avrà uno spessore di soli 7 mm, ma l'obiettivo della fotocamera posteriore sarà leggermente sporgente, proprio come nel disegno del brevetto che vedete qui sopra.

  • shares
  • Mail