Pixelworks, partnership strategica con Apple per i display Retina

Pixelworks, una società specializzata in tecnologie dedicate ai display, ha affermato ieri che Apple è suo cliente più importante. Qualcuno ha detto Retina?

Pixelworks

Quando Pixelworks ha annunciato la partnership strategica stretta con Apple, le sue azioni in Borsa sono schizzate alle stelle, con un guadagno del +40%. Anzi, nel 2013, la maggior parte del fatturato della società è dipeso in massima parte da Cupertino, e di mezzo pare che ci siano i display Retina.

Pixelworks è una multinazionale high-tech in con sede a Son Jose, in California, nel cuore della Silicon Valley, che si è specializzata in soluzioni di video display processing e che oramai ha stretto un profondo legame di interdipendenza e simbiosi con la mela, ma anche con Hitachi e NEC. E visto che negli USA, la legge richiede la massima trasparenza in casi come questi, la società ha dovuto svelare qualcuno dei suoi segreti nella cosiddetta dichiarazione 10-K.

In effetti, non sappiamo quali prodotti e servizi Pixelworks fornisca a Cupertino, ma è molto probabile che c'entrino qualcosa i display Retina. Se ne fa esplicita menzione nel documento:

I recenti avanzamenti nelle tecnologie di produzione dei display hanno permesso ai produttori di infilare un crescente numero di pixel in spazi sempre più angusti. Questa transizione è stata trainata dal segmento mobile, e in particolare dai display "Retina" di Apple, che oramai costituiscono lo standard per gli schermi più piccoli. Dopotutto, la risoluzione dei display in tutti i segmenti è in continua ascesa.

Pixelworks detiene oltre 120 brevetti sulla materia, ed è nota nell'industria per la qualità delle proprie tecnologie, rivolte in particolar modo ai sistemi di proiezione, e ai pannelli piatti di ogni dimensione, compresi quelli per i dispositivi mobili.

  • shares
  • Mail