Uno dei primi computer Apple all'asta per 200mila dollari


Avete circa 200mila dollari e non sapete come investirli? Il 23 novembre, a Londra, Christie's metterà all'asta uno dei 200 Apple-1 in legno, realizzati a mano nel 1976 da Steve Jobs e Steve Wozniak in persona, nel loro mitico garage.

All'epoca l'Apple-1 costava 666,66$ (a Wozniak piacevano le cifre ripetute), mentre secondo le previsioni l'asta si aggirerà tra i 161.600 e i 242.400$. Il modello in vendita include la scheda madre originale, 8Kb di RAM, il manuale originale e persino una lettera scritta da Steve Jobs in persona per il proprietario del computer. Già, perché già allora Jobs scriveva "mail" ai clienti, rispondendo ai loro dubbi (in questo caso la scelta del monitor e della tastiera migliori). All'asta non c'è lo schermo perché all'epoca i display non erano inclusi nel prodotto originale. C'è però il lettore di cassette originale Apple, un accessorio che in quel periodo costava 75$. Il computer era considerato innovativo perché già assemblato, pronto all'uso dopo esser stato collegato alle periferiche giuste. La filosofia di Apple, in fondo, è sempre rimasta la stessa.

Qualche appassionato potrà aggiudicarsi questo pezzo di storia dell'informatica. Oppure anche un museo, speriamo: sono gingilli da non perdere, e che tutti dovremmo guardare per capire quali passi da gigante abbia fatto la tecnologia in così pochi anni.

  • shares
  • Mail
61 commenti Aggiorna
Ordina: