iWatch, un nuovo esperto in sensori biometrici entra in Apple

Apple continua ad assumere esperti di sensori biometrici e in campo medico. Stavolta è il turno di Marcelo Lamego.

A Cupertino c'è stata una nuova assunzione di quelle insolite. Stavolta è toccato a Marcelo Lamego, ex CTO di Cercacor, società specializzata in monitoraggio non-invasivo dei pazienti. Il reclutamento è avvenuto lo scorso gennaio ma è stato individuata soltanto ora da Network World.

Prima di entrare nelle falangi meliformi, Lamego lavorava su sensori biometrici simili a quelli incastonati nel Pronto-7 di Masimo, un dispositivo per misurare l'ossimetria e l'emoglobina del sangue, oltreché la pulsazioni cardiache, la pressione arteriosa e molto altro (è l'aggeggio che compare nel video in cima al post). Ed egli stesso aveva lavorato per Lamego fino agli anni '90.

marcelo_lamego-linkedin

In quel periodo, nello specifico, Lamego si occupava del Rainbow SET, la piattaforma tecnologica alla base del Pronto-7, una "piattaforma non-invasiva di monitoraggio che permette il controllo dei diversi costituenti del flusso sanguigno e dei parametri fisiologici che in precedenza richiedevano procedure complicate o invasive." Un tipo di ricerca che avrebbe continuato più tardi presso Cercacor.

Non conosciamo di preciso la posizione che Lamego occuperà ad Apple, ma si tratta certamente di qualcosa afferente iWatch, lo smartwatch cui Apple lavora da anni e che dovrebbe debuttare quest'anno. Per rimpolpare il team che vi lavora, infatti, Cupertino ha già tirato dentro diversi specialisti in sensori biometrici, esperti in medicina del sonno e perfino fisiologi clinici dell'esercizio.

  • shares
  • Mail