Cresce la spesa di Apple in pubblicità


C'è chi dice che Apple sia tutta comunicazione, poco fumo e niente arrosto. Non voglio discutere di questo ora, ma una cosa è certa: Apple, nella comunicazione, è davvero brava. Non a caso alcuni degli spot più amati e parodiati al mondo sono proprio quelli della Mela: pensate agli spot 1984, a Think Different o più recentemente alla campagna Get a Mac.

Come analizza oggi TechCrunch, l'investimento di Apple in pubblicità è sempre stato importante, ma nel 2010 l'azienda ha speso ben 691 milioni di dollari, 190 milioni di dollari in più rispetto all'anno scorso. Nel 2008 si spendevano "solo" 486 milioni di dollari, nel 2007 ci si fermava a quota 467 milioni di dollari.

La grande spesa, che è servita a lanciare prodotti importanti come iPhone 4 e iPad, è anche inversamente proporzionale ai profitti. In fondo 691 milioni di dollari sono circa l'1% dei profitti di Apple e portano a casa ottimi risultati.

Microsoft, invece, ha speso circa il doppio di Apple quest'anno, ma con risultati meno memorabili. Perché al di là degli investimenti e del numero di proiezioni, un spot è efficace per le idee che contiene. E gli spot ultraminimalisti degli ultimi prodotti, inclusi FaceTime e il MacBook Air, credo abbiano saputo esprimere con efficacia l'immagine dell'azienda: soldi spesi bene?

  • shares
  • Mail
22 commenti Aggiorna
Ordina: