iWatch, Apple ruba a Philips un esperto in medicina del sonno

Apple ha appena rubato a Philips un esperto in medicina del sonno che lavorerà al progetto iWatch.

Apple ha appena assoldato Roy J.E.M Raymann, ex dipendente della divisione Philips Research di Philips ed esperto di medicina del sonno. Stando ai rumors che stillano sul Web, si occuperà anche lui del progetto iWatch.

Quella di Raymann è solo l'ultima, in ordine temporale, di una serie di assunzioni che sono avvenute a Cupertino in tempi recenti, e che comprendono personalità di spicco nel campo dei sensori biometrici e dei sensori medici.

Stando alla biografia su LinkedIn, Raymann è specializzato nella "ottimizzazione delle fasi di veglia e riposo," e negli "approcci non farmacologici per promuovere il sonno" fino alla "interpretazione dei dati fisiologici ambulatoriali e biomeccanici." Ed è stato anche il fondatore della Philips Sleep Experience Laboratory, una divisione di quella stessa Philips Research che ha creato il compact disc, le luci LED e l'imaging a risonanza magnetica (MRI):

Philips Research è un'organizzazione globale che aiuta Philips a introdurre innovazioni che migliorano significativamente la vita delle persone. Forniamo opzioni di tecnologia per le innovazioni nell'area della salute e del benessere, destinate sia ai mercati emergenti che a quelli sviluppati. Posizionati allo stadio iniziale del processo di innovazione, lavoriamo su tutto, dall'individuazione dei trend fino alle applicazioni pratiche e, laddove necessario, fino allo sviluppo di un prototipo.

Sapevamo già che iWatch si focalizzerà in particolar modo sulla salute degli utenti, e questa è un'ulteriore conferma. Evidentemente, a Cupertino vogliono creare un gingillo che si prenda cura di noi a tutto tondo, anche quando dormiamo, un po' come fanno già ora il Jawbone UP o il Fitbit Force.

  • shares
  • Mail