Aumentano i margini di guadagno del nuovo MacBook Air


Brian Marshall di Gleacher & Co. ha studiato il nuovo MacBook Air di Apple e calcolato il margine di guadagno derivato dalla vendita di ciascun portatile. A quanto pare esso è più alto del 20% al quale di solito si è abituati a pensare nel caso dell'azienda di Cupertino. In particolare, per il MacBook Air il margine di guadagno varia dal 28% al 37% in funzione delle opzioni hardware scelte al momento dell'acquisto (specialmente per quanto riguarda il supporto di memorizzazione dei dati).

Il modello base del nuovo MacBook Air da 11,6", con una dotazione di 64GB SSD ha un margine del 28%, che sale a 37% se si opta per una capacità di 128GB SSD, che Apple vende a $200 (€ 150), sebbene il costo aggiuntivo reale sia di soli $73,6 (€ 52,63). Calcoli simili portano a risultati più o meno simili anche per il fratello maggiore: MacBook Air da 13,3". Il margine di guadagno del modello base è di ben il 33%, laddove diventa del 37% nel caso della versione con 256GB SSD.

Chiaramente, si tratta solo di stime. Tuttavia è importante precisare che la maggior parte delle volte, pur essendo eseguite da aziende esterne che non possono conoscere con precisione i prezzi di tutte le componenti, esse sono molto vicine alla realtà. E' dato per ovvio che i costi di Ricerca&Sviluppo non sono inclusi in questa analisi.

[Via MacWorld.com]

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: