Steve Jobs risponde sul caso Java

Java Oracle

Sembra evidente l'intenzione di Apple di abbandonare Java su Mac OS X. Inoltre, le nuove regole del Mac App Store specificano che verranno respinti programmi che fanno uso di tecnologie deprecate, come Java o Rosetta.

Rispondendo all'alzata di scudi di buon numero di sviluppatori e utenti, Steve Jobs ha chiarito le ragioni dell'allontanamento di Apple da Java.

Sun (ora Oracle) offre Java per tutte le piattaforme. Loro hanno un proprio calendario per gli aggiornamenti della piattaforma e questo è quasi sempre diverso dal nostro: conseguentemente il Java che noi forniamo ha sempre una versione di ritardo. Questa non deve essere la maniera corretta di andare avanti.

Il problema sarebbe quindi del calendario di Cupertino e del fatto che Java è fondamentalmente sviluppato da Oracle per tutte le piattaforme... tranne Mac OS X. Steve Jobs lascia intendere che Apple non correrà più dietro alle nuove versioni della Java Virtual Machine; però se qualcun'altro lo fa (leggi Oracle), ben venga.

[Via MacRumors]

  • shares
  • Mail
9 commenti Aggiorna
Ordina: