MacBook Pro con problemi di grafica, esteso il programma di riparazione gratuita

Apple si è decisa a prendere in conto le numerosissime segnalazioni di problemi grafici riscontrati nei MacBook Pro rilasciati nella prima parte del 2011 e fino al 2013. Il numero dei rapporti si è accumulato negli anni, dopo un tira e molla con la compagnia, tra surriscaldamenti della GPU e crash di sistema.

macbook_pro_2011_graphics_issue.jpg


Aggiornamento del 22 febbraio 2016, a cura di Giacomo Martiradonna

Apple ha esteso il programma di riparazione gratuita fino a 31 dicembre 2016, oppure fino a 4 anni a partire dalla data di acquisto, a seconda della data che tutela maggiormente l'utente. In precedenza, era previsto che il programma scadesse il prossimo sabato 27 febbraio 2016 o 3 anni a partire dalla data di acquisto.

Con ogni probabilità, la casistica è molto più ampia di quanto inizialmente previsto; potete verificare se il vostro MacBook Pro rientra nel programma di riparazione gratuita semplicemente immettendo il numero di serie del Mac su questa pagina di verifica ufficiale.

Lanciato il programma di riparazione gratuita

MAcBook Pro 2011, grafica erroriAggiornamento di venerdì 20 febbraio 2015, a cura di Ruthven

Numerose sono state le segnalazioni pervenuteci di MacBook Pro e MacBook Pro con Retina Display affetti da artefatti grafici sul display, che a volte cessano addirittura di funzionare, quando si passa dalla scheda grafica integrata alla GPU discreta AMD. Talvolta si scorgono bande verticali, altre volte le immagini risultano distorte e nei casi peggiori la macchina si rifiuta di avviarsi. Apple aveva reagito all'"epidemia" di malfunzionamenti semplicemente ignorandoli, visto che capitavano spesso dopo la scadenza della garanzia.

Numerosi utenti si sono trovati quindi a dover subire i costi di sostituzione della scheda logica, talvolta perfino più d'una volta, senza che la cosa risultasse necessariamente risolutiva. Il rifiuto di Apple di riparare gratuitamente il difetto ha avuto per risultato, negli Stati Uniti, di lanciare una Class Action contro Apple.

La Class Action chiedeva ad Apple di riconoscere il problema e di riparare i MacBook affetti, cosa che la compagnia si è dimostrata disposta a fare, senza passare per le aule di tribunale. È stato infatti lanciato un programma di riparazione che coprirà sia le riparazione che il rimborso delle spese sostenute per riparare il problema.

Il programma sarà attivo a partire dal 27 febbraio 2015 in Italia: tutti gli utenti con MacBook Pro difettosi potranno allora recarsi in un Apple Store o un Apple Authorized Service Provider (un riparatore/rivenditore autorizzato Apple) per farsi riparare il laptop gratuitamente. È anche possibile spedire il MacBook Pro per riparazioni per posta.

I computer coperti dal programma di riparazioni sono i seguenti:

  • MacBook Pro 15'' e 17'' costruiti nel 2011

  • MacBook Pro Retina 15'' costruiti fra metà 2012 e inizio 2013

Per verificare se il proprio modello rientra nell'hardware coperto dal programma di riparazione, basta recarsi alla pagina di supporto Apple e verificare il proprio numero seriale. Se il modello rientra in una della categorie qui sotto, allora potrà essere riparato senza problemi.


    MacBook Pro (15-inch Early 2011)
    MacBook Pro (15-inch, Late 2011)
    MacBook Pro (Retina, 15-inch, Mid 2012)

    MacBook Pro (17-inch Early 2011)
    MacBook Pro (17-inch Late 2011)
    MacBook Pro (Retina, 15 inch, Early 2013)

Non è chiaro come questa iniziativa di Apple influenzerà il risultato della class action tutt'ora in corso, ma è probabile che, visto che Apple è venuta incontro alle richieste degli utenti, la causa legale venga cancellata.

MacBook Pro 2011, casi di malfunzionamento della GPU sempre più numerosi

macbook-pro-2011-guastoScritto da Carlo - venerdì 17 gennaio 2014

Sembra che un gran numero di dispositivi MacBook di Apple sia stato colpito da una vera e propria “epidemia” di malfunzionamenti il cui numero, nelle ultime settimane, ha visto una rapida crescita. I dispositivi in questione sono alcuni modelli del laptop MacBook Pro rilasciati nella prima parte del 2011 ed i guasti coinvolgono improvvisi problemi con la grafica con conseguenti crash del sistema.

I malfunzionamenti sono stati riportati in un thread aperto nel forum ufficiale di discussione di Apple e le segnalazioni si sono aggiunge l’una all’altra a partire dal Febbraio 2013. Nei mesi, con costanza, il thread ha raggiunto le 160 pagine ma solamente nelle ultime settimane il numero di repliche ha avuto un’impennata superando le 2000 voci e 200.000 visualizzazioni.

Nella quasi totalità dei casi il problema è sempre lo stesso: dopo un periodo più o meno lungo di lavoro il dispositivo mostra peculiari striature nella grafica oppure lo schermo si spegne improvvisamente. Il problema sembra risolversi solo temporaneamente con un riavvio e tende a ripresentarsi regolarmente intensificandosi fino ad arrivare alla famigerata “schermata blu”.

Come cita Appleinsider, la natura specifica del malfunzionamento non è ancora stata individuata ma, a giudicare dai risultati, si pensa si tratti di un difetto della GPU discreta che la porta al surriscaldamento. Un metodo più radicale per risolvere il problema è sostituire la scheda di sistema del dispositivo, operazione che può risultare estremamente costosa soprattutto se non coperta da garanzia.

Allo stato attuale, si attendono commenti di Apple sulla questione.


Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 129 voti.  

I VIDEO DEL CANALE TECNOLOGIA DI BLOGO