Coin la carta di credito riprogrammabile con l'iPhone

Un'unica carta riprogrammabile con l'iPhone può sostituire tutte le vostre carte magnetiche

In Europa le carte di credito e le carte dei bancomat utilizzano ormai da diverso tempo un microchip, ma negli Stati Uniti la tradizionale banda magnetica è ancora molto utilizzata.

Se però apriamo il nostro portafoglio troviamo molte tessere dotate di banda magnetica, come quelle per la raccolta punti che fidelizzano un determinato punto vendita o i vari badge per accedere ad un edificio o per prelevare un mezzo in condivisione.

Una startup di Silicon Valley ha inventato un geniale sistema per sostituire tutte queste carte con un'unica tessera riprogrammabile all'occorrenza, dato che fondamentalmente utilizziamo una sola carta alla volta, riducendo così drasticamente lo spessore delle carte nel nostro portafoglio.

Coin, questo il nome dell'innovativa carta, dispone di una innovativa banda magnetica riprogrammabile al volo, attraverso la semplice pressione di un tasto sulla carta stessa. Coin dispone di un piccolo display e-ink che mostra la carta selezionata attraverso il tasto, inoltre è dotata di una piccola batteria interna che dura due anni e di un chip Bluetooth LE a basso consumo che mette in comunicazione la carta con un iPhone.

Per programmare Coin basta passare la carta originale ad un piccole lettore di bande magnetiche collegato all'iPhone e scattare un foto alla carta con l'apposita app di Coin. A questo punto l'app provvederà ad inviare le informazioni alla carta Coin attraverso la connessione Bluetooth ed il gioco è fatto.

L'app provvede anche ad inviare un'allarme nel caso in cui la carta si allontani troppo dal raggio d'azione dell'iPhone, fornendo un'ulteriore funzionalità di sicurezza, sconosciuta alle normali carte.

Sembra l'uovo di Colombo e potrebbe rivoluzionare i pagamenti in mobilità più di ogni altra tecnologia, sopratutto se ben integrata con il Touch ID dei nuovi iPhone 5s.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: