Stabilimento produttivo di Mesa: Apple dà il via alle assunzioni per iPhone e iPod

Il nuovo stabilimento produttivo di Mesa, in Arizona, creerà complessivamente 2.000 posti di lavoro, tra costruzione e fase operativa.


Aggiornamento del 14 gennaio 2014 - A cura di Rosario.

Dopo aver svelato a novembre i piani di apertura di uno stabilimento produttivo in Arizona, precisamente nella città di Mesa, Apple ha dato il via alle assunzioni del personale che lavorerà presso l'impianto, per il quale si prevede un impiego di 700 persone su base permanente, da aumentare a 1.300 dopo il primo anno.

Fino a questo momento era però ancora in dubbio l'uso che l'azienda di Cupertino intende fare del nuovo stabilimento, per il quale si era parlato in un primo momento della possibilità di riportare l'assemblaggio dei computer Mac negli Stati Uniti. 9to5Mac ha postato un annuncio di lavoro di queste ore, all'interno del quale Apple sembra essere invece alla ricerca di personale che realizzi componenti per iPhone e iPod. Nel dettaglio, i nuovi assunti dovrebbero occuparsi delle finiture della superficie dei due dispositivi, insieme ad altri processi strettamente legati al loro assemblaggio.

In generale, le assunzioni per il nuovo impianto di Mesa sono iniziate già da qualche settimana, attraverso il sito ufficiale di Apple: il via alla produzione in quel di Mesa dovrebbe dunque essere questione di poco tempo, come parte dello sforzo di Tim Cook per riportare parte del lavoro di manifattura nei confini degli USA.

Apple aprirà uno stabilimento produttivo in Arizona


Post originale del 5 novembre 2013 - A cura di Rosario.

Apple si prepara ad aprire un nuovo stabilimento produttivo in Arizona, in collaborazione con l'azienda GT Advanced Technologies, specializzata nel lavoro dei cristalli per dispositivi elettronici. Il progetto darà vita a 700 posti di lavoro nel corso del suo primo anno di vita, creandone altri 1.300 per la sua costruzione presso Mesa, secondo quanto rivelato dal Governatore dell'Arizona Jan Brewer.

L'azienda di Cupertino ha confermato il piano, senza però rendere noto per quali suoi dispositivi il nuovo stabilimento nell'Arizona realizzerà le parti. Anche GT Advanced Technologies ha annunciato il proprio accordo con Apple, per produrre per suo conto negli anni avvenire nuovi componenti basati sullo zaffiro, molto probabilmente per i display.

Secondo i dettagli dell'accordo, rivelati sempre da GT, quest'ultima sarà proprietaria e gestrice degli strumenti di produzione dei nuovi cristalli, mentre la struttura operativa apparterrà ad Apple. L'azienda guidata da Tim Cook darà inoltre in anticipo a GT ben 578 milioni di dollari, restituiti in 5 anni a partire dal 2015.

Il nuovo centro di produzione in Arizona contribuirà al programma di Apple per creare nuovi posti di lavoro all'interno degli Stati Uniti, nato anche in seguito alle numerose polemiche sulle condizioni degli operai che in Cina realizzano gran parte dei componenti per iPhone, iPad e compagnia.

Via | Reuters.com
Foto | Wikipedia

  • shares
  • Mail