iPhone 5c, Tim Cook spiega perché non è un iPhone entry-level

Se il prezzo dell'iPhone 5c vi sembra eccessivo per quello che avrebbe dovuto essere un telefono lowcost, sappiate che avete sbagliato posizionamento: il 5c non è mai stato pensato come entry-level. Parola di Tim Cook.

iphone5c

Durante la presentazione degli ultimi risultati fiscali, il CEO di Apple Tim Cook ha spiegato nel dettaglio la strategia di prezzi decisa per l'iPhone 5c. A sentire rumors e analisti, nei mesi che hanno preceduto il suo debutto, il 5c doveva costituire l'entry-level di gamma della mela, ma con prezzi di commercializzazione che partono da 629€ è difficile posizionarlo in questo range. E infatti, spiega Cook, si è trattato di un grande equivoco: in realtà l'entry-level è il vecchio iPhone 4s.

Stiamo vendendo l'iPhone 4s come offerta entry level. Vediamo l'iPhone 5c come un prodotto di medio livello, prima del 5s. Il nostro scopo è di avere crescita nell'iPhone in ognuna di queste singole categorie [...]. Siamo molto soddisfatti di quel che abbiamo fatto.

Tutto quel che ha fatto Apple, insomma, è stato di "rimpiazzare il 4 col 4s." Tant'è che negli USA lo schema di prezzi è praticamente perfetto; qui da noi, invece, ci sono altre variabili di cui tener conto:

Il 4s ora è gratuito laddove prima veniva offerto gratuitamente il 4. Quando traduci il tutto fuori dagli USA, però, dipende in modo specifico dal mercato. Ci sono le fluttuazioni di valuta, e il dollari non sempre gioca a nostro favore in determinato frangenti.
Noi vediamo il 4s come la nostra offerta entry level che fornisce ai clienti la possibilità di accedere all'interno ecosistema con un prodotto fantastico. Comprendiamo che c'è una certa elasticità nel mercato e che si adatterà di conseguenza.

Nell'anno fiscale 2013, Apple ha venduto un numero record di iPhone: 150 milioni, 25 milioni in più rispetto al 2012. In totale, dal giorno del lancio dell'iPhone originale, ha venduto ad oggi oltre 421 milioni di unità.

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: