La Commissione europea punisce gli accordi tra fabbricanti di RAM

Commissione Europea

La Commissione europea ha preso la sua prima risoluzione riguardo a un affare che vede dieci produttori di chip di memoria che si erano accordati sui prezzi e sulla gestione del mercato. L'intesa fra le case produttrici di RAM è stata rivelata nel 2002 alla Commissione, dando inizio all'indagine dell'antitrust europeo.

Le multe, che raggiungono la cifra complessiva di 331.273.800 euro, prevedono uno sconto del 10% dato che le compagnie implicate hanno ammesso i fatti. Micron ha goduto dell'immunità da multe per aver denunciato per prima questo accordo, sebbene avesse inizialmente partecipato all'intesa. I dettagli delle multe:


  • Micron 0 euro, per denunciare il cartello
  • Infineon 56,7 milioni
  • Hynix 51,5 milioni
  • Samsung 145,7 milioni
  • La joint venture Elpida-NEC-Hitachi 8,5 milioni
  • La joint venture NEC-Hitachi 2,1 milioni
  • NEC 10,3 milioni
  • Hitachi 20,4 milioni
  • Toshiba 17,6 milioni
  • Mitsubishi 16,6 milioni
  • Nanya 1,8 milioni



Benché nessuna di queste corporazioni sia europea, tranne la tedesca Infineon, l'indagine è andata avanti visto che tutte vendono i loro prodotti nello Spazio Economico Europeo (SEE) e sono quindi tenute a rispettare le leggi dell'UE. In particolare, l'articolo 101 del Trattato sul Funzionamento dell'Unione Europea proibisce la pratiche che limitano le conseguenze dei rapporti di concorrenza fra compagnie.

Attualmente questo accordo sottobanco fra le grandi compagnie che producono chip di memoria è sotto investigazione negli Stati Uniti. Questa sentenza della Commissione europea, accelerata dalla collaborazione giuridica delle compagnie, permette di assicurare nel futuro un migliore rispetto delle regole di concorrenza. Speriamo che, sotto la stretta sorveglianza dei funzionari europei, dovuto al gioco della concorrenza, calino i prezzi della memoria per i nostri futuri acquisti.

[Via MacBidouille | Foto Sébastien Bertrand]

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: