Edigita: L'alternativa italiana all'iBookstore


Oggi apre la ventitreesima edizione del Salone del Libro di Torino e come ogni anno ci si interroga sul futuro dell'editoria in un contesto tecnologico in rapida e continua evoluzione.

Gli eBook non sono certo una novità, esistono da anni, ma sono sempre stati relegati ad un mercato di nicchia per due fondamentali motivi: la mancanza di dispositivi elettronici adatti alla lettura e l'assenza di un efficace sistema di distribuzione dei contenuti.

L'arrivo sul mercato di eBook Reader con prezzi accessibili al grande pubblico ha spinto nomi del calibro di Amazon e Barnes & Noble a fare il grande salto: replicare nel mondo dell'editoria il modello di business iPod/iTunes, realizzando in proprio gli eBook Reader, il celebre Kindle e l'originale Nook, ed i relativi eBook Store.

Dal canto suo Apple non poteva rimanere a guardare e timidamente ha dotato l'iPad del relativo iBookstore, ottenendo probabilmente un successo superiore alle aspettative, tanto da annunciarne l'apertura anche in Italia dal 28 maggio.

In questo contesto internazionale gli editori italiani non sono rimasti fermi a guardare, si sono uniti ed hanno creato Edigita (Editoria Digitale Italiana) la prima piattaforma digitale italiana dedicata esclusivamente alla distribuzione degli eBook.

Feltrinelli, Messaggerie Italiane con GeMS e RCS Libri creeranno un'infrastruttura comune per la distribuzione online dei libri digitali, in modo che tutti gli editori italiani, ma anche stranieri, possano pubblicare agevolmente le proprie edizioni in formato eBook e renderle fruibili attraverso i nuovi dispositivi elettronici, come tablet ed eBook reader.

La piattaforma fornirà i servizi di distribuzione dei contenuti digitali sia per gli e-retailers italiani, come ibs.it, LibreriaRizzoli.it e laFeltrinelli.it, sia per i siti di e-commerce stranieri, come Amazon.com o iBooks.com.

Gli eBook saranno realizzati nei formati più diffusi, come ePub e PDF, e verranno protetti con opportuni DRM, quindi in linea teorica potrebbero essere fruibili senza problemi sull'iPad.

Resta da capire se Edigita svilupperà un'applicazione per iPad per accedere al vasto catalogo delle case editrici italiane o se i suoi servizi potranno essere utilizzati direttamente da Apple ed integrati nell'iBookstore.

  • shares
  • Mail