Verizon lavora con Google al tablet anti-iPad


Il CEO di Verizon Wireless ha confermato di essere al lavoro con Google per la creazione di un tablet basato sui software e i servizi di Mountain View, così da colpire Apple nel suo punto attualmente più sensibile, iPad.

Intervistato dal Wall Street Journal, MacAdam avrebbe riferito:


Stiamo lavorando insieme ai tablet, per esempio. Stiamo guardando a tutte le cose che Google ha nei suoi archivi e che potremmo infilare in un tablet per creare una esperienza d'uso grandiosa.

Sembra quindi che le due società abbiano siglato una partnership con lo specifico intento di creare un dispositivo mobile apparentemente basato su Android, anche se mancano i dettagli più interessanti; non è chiaro, ad esempio, se si parli esclusivamente di Android, Chrome OS, o semplicemente di Google Apps che girano su altro. Di certo, c'è una ragionevole possibilità che l'accoppiata vincente sia rappresentata da ARM+Android, anche perché questa è la tendenza generale. Non per niente, è notizia delle scorse ore che HP ha rinunciato allo sviluppo di un tablet Atom+Windows 7 a causa delle scarse prestazioni e dell'avvilente autonomia riportata: nel futuro e nel cuore di Hewlett Packard oramai c'è PalmOS.

Tornando a Verizon, il rumor è confermato da altre fonti, oltretutto. Già il mese scorso, il New York Times aveva annunciato variazioni al tema di iPad attraverso dei tablet basati su Android, ma anche in questo caso i dettagli furono piuttosto scarni. Dal canto suo Google non si sbottona, e a riguardo ha rilasciato un generico comunicato stampa in cui sostanzialmente afferma che il suo Sistema Operativo mobile è libero e gratuito, e che chiunque può disporne come crede. Insomma, a Mountain View non lo vogliono proprio ammettere, che è guerra con Apple.

  • shares
  • Mail