iPhone 5s, prestazioni grafiche paragonabili ad un Mac mini

Alcuni test condotti sull'iPhone 5s dimostrano prestazioni mediamente doppie rispetto ad iPhone 5 in alcuni compiti particolari come i rendering video. E, sorpresa, i punteggi dei benchmark ricalcano quelli di un computer vero.

Ora che l'iPhone 5s è finalmente in circolazione, limitatamente ad alcuni paesi del mondo e col contagocce, gli utenti si stanno sbizzarrendo a verificare le promesse del marketing di Cupertino, e le sorprese non sono mancate.

Apple afferma che il suo nuovo telefono di punta è capace di prestazioni grafiche grossomodo raddoppiate rispetto al predecessore, e in effetti ha ragione. Basta guardare il video qui sopra, pubblicato su Youtube, in cui vengono messi a confronto un iPhone 5s ed un iPhone 5 mentre eseguono un rendering a 1080p con iMovie; alla fine, l'ultimo modello di smartphone con la mela termina il suo compito mentre l'altro è ancora tranquillamente a metà. Ma questo è il meno.

I medesimi risultati, infatti, sono stati ottenuti anche facendo girare una copia di Geekbench su entrambi i dispositivi. Mentre l'iPhone 5 si ferma a 1269 punti, il 5s arriva a 2552, cioè un punteggio sinistramente prossimo a quello ottenuto dal Mac mini Early 2010 e addirittura superiore a quello raggiunto dall'iMac Mid 2007 e dal MacBook Pro Late 2008. Basta guardare i grafici pubblicati su MacsFuture.

Detto in altre parole, significa che il processore A7 creato da Apple è appena 3, forse 4 anni indietro rispetto ai computer tradizionali, almeno in determinate applicazioni; e se lo sviluppo procederà con questo passo, raddoppiando le prestazioni di anno in anno, tra poco per Intel saranno grossi guai. E si avvicina sempre più il giorno in cui tablet e smartphone sostituiranno i computer per l'utente medio. Ora, con questo in mente, rileggetevi le aspre critiche rivolte ad Apple (PC World: "iPad, solo per gli idioti") quando lanciò iPad -non nel 1990- ma appena 3 anni or sono.

  • shares
  • Mail