Su iTunes un quarto delle vendite americane di musica digitale


E' il momento di analizzare i dati forniti anche quest'anno dal report "Recording Industry in Numbers", prodotto anche per il 2009 dalla International Federation of the Phonographic Industry (IFPI).

I dati più importanti sono due: quelli che vedono l'industria discografica - in senso lato - perdere ancora, inesorabilmente ormai (1,3 miliardi di dollari, 7% in meno rispetto al 2008) e quello che vede la distribuzione digitale crescere, seppure con un ritmo inferiore a quello della perdita della sua "antenata": più 363 milioni di dollari rispetto all'anno precedente, per un totale di 4,3 miliardi.

Sulla scena americana e mondiale, Apple la fa da padrona, col suo iTunes. Solo in USA, un quarto delle vendite di musica digitale avvengono attraverso la piattaforma offerta da iTunes. Una posizione talmente dominante che il report stesso auspica direttamente che Apple possa "ispirare" ai suoi concorrenti nuove strategie per venire fuori dalla crisi stagnante in cui si trovano, insieme col resto del settore. A parte "ridurre l'impatto della pirateria", come il report stesso, ancora, augura al mercato.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: