iPhone 5s il coprocessore M7 migliora le Mappe

Apple ha intenzione di sfruttare le funzionalità del coprocessore di movimento M7 per migliorare le mappe

Nel nuovo iPhone 5s, a fianco del potentissimo processore Apple A7 a 64 bit, è stato integrato per la prima volta un coprocessore di movimento denominato M7, che si occupa di gestire in tempo reale tutti i dati di movimento provenienti dai vari sensori, come accelerometri, giroscopio e bussola, in modo da liberare il processore A7 da questo compito, unendo così una maggior precisione con un risparmio di energia, cosa che permette di incrementare l'autonomia del dispositivo, grazie anche alla nuova batteria.

Le funzionalità del coprocessore di movimento M7 sono già state adottate in alcune applicazioni per il fitness e lo sport, ma anche l'app Mappe trae beneficio dal fatto che l'iPhone 5s riesce in ogni istante a determinare se l'utente sta camminando o sta viaggiando in auto.


M7 riesce a capire se si sta camminando, correndo, o guidando. Ad esempio, l'app Mappe passa automaticamente dalle indicazioni stradali in auto a quelle a piedi se, per esempio, si parcheggia e si prosegue a piedi. M7 può capire quando si è su un veicolo in movimento e l'iPhone 5s non vi chiederà di collegarsi alle reti Wi-Fi di passaggio. E se il vostro telefono non si è mosso per un po', come quando state dormendo, M7 riduce il ping della rete per risparmiare la batteria.

Ma oltre a queste funzionalità già disponibili in iOS 7, Apple sta lavorando per sfruttare a pieno le potenzialità di M7 e creare applicazioni innovative.

Secondo alcune indiscrezioni Apple starebbe ad esempio creando una funzione di Mappe per ritrovare la propria auto nel parcheggio, senza che ci si debba preoccupare di memorizzare le coordinate. Il coprocessore di movimento infatti è in grado di determinare quando l'utente parcheggia ed esce dalla propria auto, memorizzando automaticamente le coordinate del GPS. Per ritrovare l'auto basterà quindi aprire Mappe e farsi guidare dall'iPhone 5s fino al parcheggio.

Apple starebbe inoltre lavorando per sfruttare le funzionalità di M7 per sapere quale mezzo pubblico occorre prendere per raggiungere una determinata destinazione e per integrare nell'app Mappe anche la navigazione all'interno degli edifici.

D'altra parte negli ultimi mesi Apple ha acquisito diverse società come HopStop, Embark e WifiSLAM, che si occupano proprio di realizzare applicazioni per il trasporto pubblico e la navigazione indoor.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: