iTV, Apple in trattative con ESPN, HBO, Viacom per la TV via Internet

Le trattative di Apple coi produttori di contenuti tv oramai sono prossime alla firma del contratto. E non per Apple TV, specificano le fonti: proprio per iTV, la Smart TV con Siri, FaceTime e tutto il resto.

itv-showtv

Mentre leggete queste stesse parole, Apple versa in "trattative di alto profilo" coi fornitori di contenuti tv, inclusi colossi del calibro di ESPN, HBO e Viacom, per fornire i loro show attraverso applicazioni in luogo di canali tematici. La notizia l'ha data per prima Quartz, una startup editoriale creata da ex-dipendenti del Wall Street Journal. Tradotta nella nostra lingua, la testata spiega:

Non è chiaro quanto manchi alla chiusura del contratto e alla fruizione dei contenuti, ma alcune fonti ci hanno avvisato che, nel bel mezzo della transizione che ha colpito l'industria TV, "tutti parlano con tutti." Qualunque negoziazione con servizi di TV via Internet, come quello auspicato da Apple, poi, di sicuro pesta i piedi agli accordi già stipulati tra i network televisivi e le società di tv via cavo tradizionali.
Le fonti dicono che la strategia di Apple potrebbe includere la creazione di un servizio di Pay TV tutto suo, trasformandola di fatto in una società di tv via cavo, a parte il fatto che i contenuti vengono consegnati completamente via Internet. Si sa che Intel, Sony e Google stanno adottando simile tattiche, e che potrebbero lanciare la loro Pay TV perfino prima di Apple.

Ecco perché a Cupertino vogliono fare le cose in grande. Quartz aggiunge che la mela ha intenzione di immettere sul mercato un nuovo prodotto -iTV, la Smart TV con Siri, FaceTime e tutto il resto, e non un semplice aggiornamento di Apple TV- capace di "usurpare il ruolo delle società via cavo" e così "controllare l'intera esperienza della fruizione televisiva." Uno scenario ovviamente osteggiato dalle tv via cavo, che infatti stanno facendo pressioni più o meno esplicite per impedirle di riuscire; sfortunatamente per loro, Apple non ha bisogno che tutti i fornitori di contenuti saltino sul treno prima del Gran Debutto. Le serve giusto qualche titolo di prim'ordine per far capire il concetto a utenti e investitori: poi, un po' come è successo con iTunes e iBookstore, sarà la stessa forza centripeta dell'ecosistema ad attirare i disertori.

Peccato soltanto che nulla sia dato sapere sull'eventuale periodo di commercializzazione di iTV. I rumors più recenti a riguardo parlavano della prima metà del 2014 come della probabile finestra per il lancio di prodotto; tant'è che sia Foxconn che Corning hanno già avviato le rispettive catene di montaggio.

  • shares
  • Mail