Febbraio: vendite Mac +43%, iPod +7%


E' vero, Apple sta impegnando risorse notevoli affinché l'iPad diventi un successo, ma gli altri comparti di Cupertino non sono stati affatto dimenticati. Non per niente, a febbraio le vendite dei Mac hanno segnato uno storico +43% rispetto all'anno precedente, dopo il già notevole +36% di gennaio.

I numeri raccolti da Gene Munster parlano da sé; i primi due mesi del 2010 hanno segnato un complessivo 39% in più di vendite rispetto al medesimo periodo del 2009. Ciò significa previsioni al rialzo per marzo: non più 2,7 milioni di Mac, ma stime comprese tra i 2,8 ed i 2,9 milioni, tra fissi e portatili.

Anche iPod non se la cava affatto male, con una resa che ha portato Munster a definire "imponenti" i risultati di febbraio. Per la prima volta in oltre un anno, infatti, i lettori multimediali con la mela segnano un +7%.

Degno di nota che a contribuire all'ottimo piazzamento dei Mac è concorso un generale abbassamento dei prezzi che si attesta attorno al 10% in meno rispetto al 2009; i più timidi risultati ottenuti dagli iPod, invece, restano notevoli perché registrati nonostante un aumento medio dei prezzi al dettaglio del 3%. Per le ragioni sin qui viste, Munster mantiene fissato il rating ad un grosso grasso 284 dollari.

  • shares
  • Mail
31 commenti Aggiorna
Ordina: