iPad e iPad mini, Apple dipende ancora da Samsung per i display

Contrariamente ai desiderata del management, Cupertino dipende ancora massicciamente da Samsung per le proprie forniture. In particolar modo, per i display dei suoi tablet.

iPadmini

Se possibile, i rapporto tra Apple e Samsung hanno toccato un nuovo picco in negativo. In seguito al recente intervento dell'amminisitrazione Obama in favore di Apple, che di fatto ha neutralizzato il blocco dell'importazione di alcuni iPhone e iPad deciso dall'ITC, perfino il governo sudcoreano è intervenuto in un intervento pubblico auspicando e una ” sentenza equa e ragionevole.” La situazione, quindi, è quanto mai delicata.

E non un segreto che, se potessero, a Cupertino taglierebbero i ponti anche subito con la rivale. Il fatto è che non possono perché hanno entrambe bisogno l'una dell'altra; Samsung deve vendere, e Apple non riesce a reperire sul mercato le quantità di pannelli LCD di cui ha bisogno per i propri dispositivi mobili. Motivo per cui, stanno ancora insieme appassionatamente (e contro voglia), al di là delle vicende giudiziarie.

Stando all'ultima analisi firmata NPD DisplaySearch, pare che Samsung abbia consegnato più display da 9,7" dedicati agli iPad di quarta generazione di quanti ne abbia prodotti LG nei mesi da aprile a giugno. E invece di ridurre la propria dipendenza dalla rivale cercando altri fornitori, Apple è stata costretta addirittura ad aumentare gli ordinativi per il primo trimestre del 2013. Le stime parlano di 2,3 milioni di schermi prodotti nel Q1 2013, con un incremento fino a 4,1 milioni (+80%) per il Q2 2013.

Tra l'altro, pare che Samsung sia il produttore eletto anche per la prossima generazione di iPad mini, fino ad oggi appannaggio esclusivo di LG. E sebbene non venga indicata esplicitamente una risoluzione in termini di pixel, il report parla di una versione Retina in arrivo entro il quarto trimestre dell'anno in corso. Evidentemente, né Sharp né AU Optronics hanno risolto del tutto i problemi di produzione che affliggevano le loro catene di montaggio.

  • shares
  • +1
  • Mail