Due nuove richieste di brevetto Apple riguardano il dissipamento di calore


Questa settimana di brevetti Apple prosegue con una richiesta che riguarda un nuovo sistema di raffreddamento per le macchine di Cupertino, sempre più potenti e "calorose". La motivazione è quella di sempre: "La dispersione del calore è molto importante quando si progetta un dispositivo elettronico. In caso contrario le componenti del dispositivo possono rompersi e danneggiarlo" (parole di Apple, in accompagnamento a una delle richieste)

Le proposte di brevetto a riguardo sono tre. La prima è un sensore del flusso d'aria all'interno di un dispositivo. Il flusso va analizzato via software, regolando poi di conseguenza il movimento dei nei dissipatori. Sarebbe particolarmente adatto a un portatile di alta gamma, come un MacBook Pro.

Il secondo, più ingegnoso, prevede addirittura l'utilizzo di "aperture" secondarie ai lati dell'apparecchio, in caso di surriscaldamento. Le porte USB o Ethernet sono ovviamente incluse nel discorso. Semplice e geniale.

Il terzo brevetto farebbe uso di speciali cerniere, poste fra un corpo e un altro di una macchina (come, nel caso di un portatile, schermo e tastiera), capaci di fungere da conduttrici di calore, distribuendolo al meglio fra le varie parti dell'apparecchio.

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: