HP cova l'anti-iPad economico


Se è vero che HP ha nominalmente annunciato il suo Slate prima dell'iPad, è anche vero che ha aspettato di assistere alle mosse di Apple prima di snocciolare qualche dato. E così, il tablet progettato da HP promette guerra alla mela a suon di prezzi ribassati.

Secondo le indiscrezioni, HP avrebbe in mente di rubare clienti ad Apple con la strategia più vecchia del mondo:


Nelle prossime settimane, i manager di Hewlett-Packard Co si incontreranno negli USA e a Taiwan per mettere a punto prezzi e caratteristiche di un venturo computer privo di tastiera ribattezzato Slate. [...] HP ha ventilato la possibilità di vendere una versione di Slate - simile all'iPad per grandezza e feature, inclusa una connessione mobile - per un prezzo assestato ben al di sotto dei 629$ che Apple chiede per un iPad equivalente.

La sfida, quindi, si sposta dal campo della caratteristiche hardware (quella sterile lista di componenti che, nella visione di Cupertino, non dovrebbe interessare gli utenti) a quello delle funzionalità e del software a parità di costi. Al momento non sono noti ulteriori particolari, se non quelli più scontati come la presenza di Windows 7, dettaglio che implicherebbe ragionevolmente un flash drive di almeno 16 GB occupato quasi interamente dal Sistema Operativo.

E' presto per comprendere a pieno l'effettiva portata dei piani di HP, anche perché la strada è nuova per tutti, Apple compresa. Ma una cosa è certa: questo, in un modo o nell'altro, è l'anno del tablet in tutte le sue possibili declinazioni, da quella fanciullesca a quella del sembra-quasi-ma-non-è. E poi, fateci caso: chi aveva mai visto tutti quei fac-simile di Kindle al centro commerciale?

  • shares
  • Mail
11 commenti Aggiorna
Ordina: