Jobs offre Mac Os al portatile contro il digital divide (inutilmente)

Mac Apple vs digital divideNegroponte sta promuovendo in questo periodo un nuovo tipo di portatile dedicato alle scuole del terzo mondo. Il dispositivo, per ora realizzato solo sulla carta, dovrebbe costare solo 100$, con una batteria ricaricabile a manovella. Molte aziende produttrici di software stanno guardando con interesse al progetto, ed hanno voluto offrire il loro contributo. Tra queste anche Apple che, udite udite, regalerebbe il nuovo Mac Os per processori Intel a questi dispositivi. Ma uno degli uomini del progetto, Seymour Papert, ha raccontato di aver rifiutato l’offerta fatta da Steve Jobs in persona: “non abbiamo accettato perché Mac OS X non è un sistema operativo open source”. Apple non ha commentato il fatto. Peccato, per una volta che Jobs si era deciso ad offrire Mac Os ad un sistema che non sia un Mac…

In ogni caso il candidato più plausibile sembrerebbe la distribuzione Linux Red Hat, che girerà su un processore Amd.

  • shares
  • +1
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina: