Fallimento per iCentre, la rete olandese di Apple Premium Reseller

Vita difficile in Olanda per gli Apple Premium Reseller: la catena iCentre ha appena chiuso i battenti, non reggendo la concorrenza dei grandi centri e dei nuovi Apple Store.

Apple Store di Amsterdam
La catena iCentre comprende 34 negozi Apple Premium Reseller in Olanda ed è appena stata messa in liquidazione dal tribunale. Ventiquattro dei negozi di iCentre dovrebbero venire riprese dal Gruppo BAS che svolge sia attività da grossista che di distributore e di vendita al dettaglio. Il gruppo BAS è attualmente noto per essere proprietario della catna di negozi d'elettronica Dixons.

Le cause dietro a questo fallimento vanno cercate nella diminuzione delle vendite. Questa diminuzione ha avuto però un'evoluzione peculiare, dato che fra il 2010 e il 2011 i benefici dell'azienda erano in aumento: 78 milioni di euro fatturati nel 2010 e 116 milioni nel 2011. Le vendite sono poi crollate a picco negli ultimi due anni.

La ragione principale della diminuzione delle vendite nei negozi iCentre è dovuta -pare- alla concorrenza dei grossi negozi di informatica. Le grosse catene, seppur non specializzate nei prodotti Apple, attraggono una maggior clientela dei negozi iCentre, distribuiti sul territorio.

Il colpo di grazia è stato poi portato dall'apertura del primo Apple Store olandese, ad Amsterdam nel marzo scorso, ma previsto sin del 2010. Un altro Apple Store è previsto ad Haarlem, dove anche iCentre era presente. I Premium Reseller soffrono particolarmente quando si fronteggiano con gli Apple Store ufficiali, dato che la precendenza nelle consegne dei nuovi dispositivi viene sempre data a questi ultimi.

Nel caso particolare di iCentre sembra che fosse nato un conflitto con Apple proprio a causa del ritardo nelle consegne, il che aveva obbligato iCentre ad approviggionarsi presso i negozi MediaMarkt in Germania nell'ultimo anno.

Via | macG

  • shares
  • +1
  • Mail