Blackra1n fa il jailbreak ai nuovi iPhone 3GS


Nella scorsa puntata, Blackra1n di Geohot riusciva a praticare il jailbreak su tutti i dispositivi Apple, tranne gli ultimissimi modelli di iPhone 3Gs con bootrom aggiornata. Il problema è stato parzialmente risolto con un jailbreak cosiddetto tethered, e la nuova versione del software elimina anche qualche bug di gioventù.

Se avete acquistato un iPhone 3GS nelle ultime 3 settimane e desiderate ricorrere al jailbreak, Blackra1n Release Candidate 2 (RC2) potrebbe fare al caso vostro, purché il telefono possa essere sbloccato ed attivato nativamente da Apple (ciò include tutti gli iPhone acquistati in Italia). Le novità di questa release sono molte:


  • Risolti i bug di compatibilità con iPhone 3G

  • Possibilità di praticare il jailbreak tethered con gli ultimi modelli di iPod touch 2G

  • Possibilità di praticare il jailbreak tethered agli iPhone 3GS con la nuova bootrom

  • Corretti i bug che causavano diversi problemi in seguito all'installazione di Icy

Per jailbreak di tipo tethered si intende una procedura che consente di ottenere il pieno controllo del dispositivo fino al successivo riavvio, per il quale occorre tenerlo collegato al computer. In buona sostanza, significa l'impossibilità di riavviarlo o di spegnerlo se ci troviamo fuori di casa. Ciò può essere una gran seccatura, ma è l'unica soluzione praticabile al momento.

Chi avesse già utilizzato Blackra1n e non fosse incappato in alcun problema non ha necessità di eseguire nuovamente la procedura. Blackra1n RC 2 è disponibile al solito indirizzo nella versione per Mac e Windows.

  • shares
  • Mail